Sweet Tooth, il corto horror diventa film con James Wan produttore

Dopo Lights Out, tratto da un corto, James Wan bissa con Sweet Tooth.


LOS ANGELES, CA - OCTOBER 19:  Director James Wan attends Australians In Film's 5th Annual Awards Gala at NeueHouse Hollywood on October 19, 2016 in Los Angeles, California.  (Photo by Frazer Harrison/Getty Images for AIF)

James Wan torna ad indossare gli abiti del produttore horror dopo i boom di Annabelle: Creation e Lights Out con Sweet Tooth, cortometraggio olandese diretto da Nico Van Den Brink che diverrà lungometraggio proprio come avvenuto con il corto di David F. Sandberg. Lo stesso Den Brink, esattamente come avvenuto con Lights Out, si occuperà dell'adattamento cinematografico della propria creatura.

Il corto ha come protagonista una donna, scossa dal ritrovamento senza vita dei vicini, una mamma e due bambini, brutalmente uccisi. Peccato che al calar delle tenebre la donna senta delle inquietanti risate, provenienti proprio dalla casa accanto e apparentemente appartenenti ai bimbi deceduti.

Presentato al Fantasia International Film Festival di Montreal, il corto ha conquistato Wan, qui produttore insieme a Chris Bender. Nico Van Den Brink non si dovrebbe occupare dello script, affidato dalla New Line ad uno sceneggiatore ancora sconosciuto. Con Lights Out, costato 5 milioni di dollari e in grado di incassarne 148,868,835 in tutto il mondo, il regista di Saw ha lanciato la carriera di David F. Sandberg, poi visto in sala anche con Annabelle 2. James Wan tornerà l'anno prossimo in sala con Aquaman.

Fonte: Variety

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail