Barry Seal, Tom Cruise accusato della morte sul set dello stuntman e del pilota

Possibili problemi legali in arrivo da Barry Seal – Una storia americana per Tom Cruise.

barry-seal-una-storia-americana-prima-clip-in-italiano-del-film-con-tom-cruise.jpg

In America uscirà solo venerdì ma nel resto del mondo ha già incassato 60 milioni di dollari, Barry Seal – Una storia americana, titolo di Doug Liman incentrato sulla vera storia di un ex pilota della Trans World Airlines diventato negli anni ottanta contrabbandiere di droga e successivamente informatore per la DEA.

Pellicola segnata da un incidente mortale, durante la lavorazione, che potrebbe ora avere conseguenze legali nei confronti del regista e di Tom Cruise, assoluto protagonista. Secondo quanto riportato da People, infatti, il divo è stato parzialmente accusato dai familiari dello stuntman Alan Purwin e del pilota Carlos Berl, deceduti in seguito allo schianto del piper su cui viaggiavano, per 'negligenza'. Incidente avvenuto in Colombia, nel 2015, con i parenti dei due uomini morti sul set che avrebbero dei documenti che proverebbero come sia Liman che Cruise chiesero loro un numero elevato di scene di volo che provocarono un aumento del monte ore di lavoro quotidiano e un allungamento dei giorni di riprese. Sfiancati da orari improbabili e da ripetute scene ad altissimo rischio, Alan e Carlos avrebbero pagato con la propria vita.

Da parte di Cruise e Liman, per ora, silenzio assoluto.

  • shares
  • Mail