• Film

Stephen King torna a parlare del fallimentare adattamento de “La torre nera”

Stephen King prova a spiegare perché il film “La torre nera” non ha funzionato.

Stephen King prova a spiegare i motivi del fallimentare adattamento della saga “La torre nera”.

L’adattamento La torre nera è stato un flop e una delusione enorme, sia come film slegato dal materiale originale sia paragonato all’epica saga che Stephen King ha creato e sviluppato nel corso di diversi anni.

Parlando con il sito Vulture, Stephen King ha voluto spiegare quelli che secondo lui sono stati i motivi per cui questo film non ha funzionato.

[quote layout=”big”]La grande sfida è stata quella di fare un film basato su una serie di libri che sono davvero lunghi, circa 3.000 pagine. L’altro problema è stata la decisione di fare un adattamento vietato ai minori di 13 anni di libri che sono estremamente violenti e si occupano di comportamenti violenti in una maniera abbastanza grafica. Era qualcosa che doveva essere superato, anche se devo dire pensavo che lo sceneggiatore Akiva Goldsman avesse fatto un lavoro straordinario nel prendere la parte centrale del libro e trasformarla in quella che pensavo fosse la serie televisiva che stanno sviluppando attualmente…vedremo cosa succederà con questa versione. Sarebbe come un reboot completo, quindi dobbiamo solo aspettare e vedere come andrà.[/quote]

“La torre nera” che ha generato otto romanzi ed è considerata il capolavoro assoluto di Stephen King non si può impostare con un confuso film di appena 95 minuti. La serie è stata adattata anche in una miniserie di fumetti della Marvel supervisionata da King, scritta da Peter David e Robin Furth e illustrata da Jae Lee. La serie si ispira ai poemi “Childe Roland alla Torre Nera giunse” di Robert Browning, ma anche a Il Signore degli Anelli e Il buono, il brutto, il cattivo.