Box Office Italia, Emoji fa suo il weekend – male Madre e Chi m’ha visto

Fine settimana con il freno a mano tirato, aspettando Harrison Ford e Ryan Gosling.

Un weekend povero, poverissimo, con tante new entry uscite con le ossa rotte. Il botteghino italiano chiude il mese di settembre con il freno a mano tirato e un altro lungometraggio animato davanti a tutti. 1.087.003 in 4 giorni per Emoji, uscito in poco meno di 400 sale e in grado di staccare 168.809 ticket. Si tratta del sesto fine settimana consecutivo con un cartoon in testa. 3 primati per Cattivissimo Me 3 (17.636.772 euro totali), due per Cars 3 (7.027.683 euro totali) ed ora la novità Emoji.

Sconfitto ma a testa alta Noi siamo tutto, di nuovo secondo e con un totale che ha raggiunto i 2.583.180 euro, seguito dal titolo Pixar e dai 1.860.495 euro di Valerian e la Città dei Mille Pianeti. Luc Besson deludente anche in Italia, come un po’ in tutto il mondo. Sopra il milione e mezzo troviamo L’Inganno di Sofia Coppola, mentre Chi m’ha Visto, uscito in 286 copie, non è andato oltre il sesto posto. Non è bastata la promozione monster che ha visto Beppe Fiorello presenziare ovunque, la settimana passata, con un esordio di 490.307 euro e 75.422 spettatori. Media di 1.714 euro a sala. Peggio è andata al chiacchierato Madre!, uscito in 271 copie ma fermatosi ai 324.443 euro, con 47.107 spettatori e una disastrosa media di 1.197 euro. Per il resto Kingsman: il Cerchio d’Oro ha raggiunto i 1.565.447 euro, con l’Incredibile Vita di Norman debuttante a quota 360.130 euro. Tra gli altri esordi, 287.529 euro per l’horror Jukai e 74.857 euro per l’Intrusa, mentre sono andati malissimo sia Il Contagio che Una Famiglia, entrambi visti a Venezia. 110 sale e 76.555 euro per il primo, 66 sale e 41.100 euro per il secondo. Medie per sala inferiori ai 700 euro per tutti e due i titoli.

Weekend attesissimo il prossimo grazie all’uscita monster di Blade Runner 2049, chiamato ad interrompere questo dominio animato, affiancato da Renegades – Commando d’assalto, Ammore e Malavita dei Manetti, Come ti ammazzo il Bodyguard e lo straordinario 120 battiti al minuto, candidato francese agli Oscar 2018.

I Video di Cineblog