Star Wars: Gli ultimi Jedi – il “Diario dei Whills” apparirà in Star Wars 8?

Il leggendario “Diario dei Whills” apparirà per la prima volta in “Star Wars: Gli Ultimi Jedi”?

Dopo l’uscita del secondo trailer di Star Wars: Gli Ultimi Jedi all’inizio di questo mese, la fame di anticipazioni dei fan è aumentata in maniera esponenziale, con LucasFilm che ha pubblicato anche un nuovo video con un “dietro le quinte” de “Gli ultimi Jedi” che ha offerto molti nuovi filmati. Ora una foto di Luke Skywalker (Mark Hamill) pubblicata da USA Today potrebbe scatenare la curiosità dei fan in quanto mostra un certo numero di “tomi antichi” che potrebbero essere il “Diario dei Whills” di Luke. Anche se il regista Rian Johnson non ha confermato alcun dettaglio sui libri in questione, ha spiegato ai fan che durante il film capiranno pienamente perchè Luke è andato in esilio.

[quote layout=”big”]Sarebbe divertente se ingrandisci quello scaffale e sono tutti thriller di Robert Ludlum. Diciamo che bisogna guardarlo nella sua totalità, allora si capirà perché il più grande ottimista ed eroe della galassia ha fatto quella scelta. Hamill è sempre stato affascinante, e lui ora è proprio in questo luogo che esprime tanta gravità. Puntagli una macchina da presa sul volto e percepirai profondità e saggezza.[/quote]

I tifosi hanno intravisto questa libreria la prima volta quando il primo trailer è stato rilasciato durante la Star Wars Celebration. Dal momento che Ahch-To è il sito di un antico tempio Jedi, molti fan hanno teorizzato che questi libri potrebbero essere il Giornale dei Whills. Le prime bozze della sceneggiatura di George Lucas per il primo film di Star Wars hanno menzionato il Diario come antiche scritture che erano state dettate, ma il Diario ha un significato molto diverso. L’Antico Ordine degli Whills era un ordine superiore di esseri profondamente connessi alla Forza che hanno tenuto anche una raccolta di storie che narrano tutta la storia della galassia, conosciuta come il Diario dei Whills, con i Custodi dei Whills che in seguito hanno aggiunto nuove informazioni alla raccolta. Per esempio ad un Custode è stata raccontata da R2-D2 la storia che comprendeva la trilogia originale e i prequel, 100 anni dopo la battaglia di Endor de “Il ritorno dello Jedi”.

I Custodi dei Whills non devono essere confusi con i Guardiani dei Whills, che sono stati introdotti con i personaggi di Chirrut Imwe (Donnie Yen) e Baze Malbus (Wen Jiang) in Rogue One: A Star Wars Story, un ordine religioso che proteggeva il Tempio di Kyber su Jedha. Se questi testi fossero realmente il Diario dei Whills, la loro presenza in “Gli Ultimi Jedi” segnerà la loro primissima apparizione in un film di Star Wars. Per quanto riguarda Luke Skywalker, Rian Johnson ha detto nelle precedenti interviste che il suo primo compito nella stesura della sceneggiatura era scoprire perché Luke Skywalker era fuggito su questo remoto pianeta chiamato Ahch-To.

Star Wars: Gli Ultimi jedi debutta nei cinema italiani il 13 dicembre.

 

 

 

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Star Wars

Tutto su Star Wars →