Oscar 2018: l'Academy annuncia nuovo codice di condotta dopo lo scandalo Weinstein

Dopo lo scandalo Weinstein l'Academy annuncia un nuovo codice di condotta per i membri.

oscar-2018-lacademy-annuncia-nuovo-codice-di-condotta-dopo-lo-scandalo-weinstein.jpg

 

Il consiglio direttivo che presiede gli Oscar si sta muovendo a grandi passi dopo le accuse contro Harvey Weinstein e molti altri nell'industria cinematografica.

Dawn Hudson, amministratore delegato dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, ha rivelato in una email ai membri dell'Academy che l'organizzazione sta avanzando con gli sforzi per stabilire un codice di condotta.

Come voi, il Consiglio dei Governatori dell'Academy è preoccupato delle molestie sessuali e dei comportamenti predatori sul posto di lavoro, specialmente nel nostro settore. Crediamo che la nostra Academy abbia un ruolo da svolgere nella promozione di un'atmosfera sicura e rispettosa per i professionisti che fanno film. A tal fine, stiamo prendendo misure per stabilire un codice di condotta per i nostri membri, che includerà una politica per valutare le presunte violazioni e stabilire se azioni in materia di adesioni siano giustificate.

Dawn Hudson ha promesso ai membri che questo codice di condotta sarà portato avanti quando il Consiglio dell'Academy si riunirà nuovamente sia in dicembre che in gennaio. Questa mossa arriva a meno di due settimane dall'espulsione di Harvey Weinstein dall'Academy accompagnata da un comunicato del 14 ottobre che affermava: "Il Consiglio continua a lavorare per stabilire norme etiche di comportamento che tutti i membri dell'Academy dovranno detenere". Lo statuto dell'Academy afferma che il Consiglio di Amministrazione può espellere qualsiasi membro "per giusta causa" con due terzi dei voti, ma non esistono norme in materia di comportamento dei suoi membri. Harvey Weinstein è stato il secondo membro dell'Academy ad essere espulso con due terzi dei voti, in precedenza era toccato a Carmine Caridi espulso per un traffico di copie piratate di pellicole inviate per la visione privata ai membri dell'Academy.

Attraverso il nostro Comitato di Adesione e Amministrazione, stiamo consultando esperti di diritto e di etica per avere una migliore comprensione di quanto possiamo e dovremmo fare. Anche se non abbiamo intenzione di operare come organo investigativo o corte morale, abbiamo diritto e dovere come associazione volontaria di mantenere chiari gli standard di comportamento sul posto di lavoro per quelli che accettiamo come membri. Il Consiglio dei Governatori affronterà questo tema nelle prossime riunioni pianificate di dicembre e gennaio e riconosciamo che questo è un processo complesso che prenderà del tempo, ma siamo determinati a proseguire senza indugio.

L'espulsione di Harvey Weinstein dell'Academy ha anche portato a domande sul motivo per cui il produttore è stato espulso e altri con reati simili, come Bill Cosby e Roman Polanski, continuano a rimanere membri dell'Academy. Non c'è ancora alcuna indicazione se l'Academy stia cercando di espellere questi membri, o altri come il regista James Toback, recentemente al centro di accuse di molestie sessuali da parte di diverse donne. Non è noto se questo codice di condotta sarà operativo entro la celebrazione degli Oscar 2018 che si terranno domenica 4 marzo.

 

 

Fonte: THR

 

 

  • shares
  • Mail