• Film

Dark Universe già morto? Alex Kurtzman e Chris Morgan abbandonano i mostri Universal

Alex Kurtzman e Chris Morgan salutano i mostri Universal. Il Dark Universe è già finito?

La Mummia con Tom Cruise protagonista è stato stroncato dai critici ma ha comunque finito per incassare 409,104,837 dollari in tutto il mondo dopo esserne costati 125, eppure l’annunciato e strombazzato Dark Universe della Universal potrebbe già essere arrivato al capolinea.

Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, infatti, Alex Kurtzman e Chris Morgan, incaricati dallo studios di creare un universo condiviso dei propri storici mostri, avrebbero abbandonato la baracca. E non è finita qui, visto e considerato che ad oggi nessun film del Dark Universe ha ancora una data d’uscita. La moglie di Frankenstein, diretto da Bill Condon, è infatti andato incontro ad uno stop causa sceneggiatura da revisionare. con L’annunciata release per il 2019 che potrebbe seriamente slittare.

Deludente negli Usa, con appena 80 milioni incassati, The Mummy ha comunque recuperato terreno all’estero, ma senza suscitare quell’entusiasmo richiesto, e atteso, per far decollare un vero e proprio franchise comprendente divi del calibro di Tom Cruise, Johnny Depp (Uomo Invisibile) e Javier Bardem (Dottor Jekyll e Mr. Hyde). Si era anche parlato di Dwayne Johnson come papabile Uomo Lupo e di Angelina Jolie come sposa di Frankenstein. Tra i titoli in lavorazione Il Fantasma dell’Opera, il Gobbo di Notre Dame, Dracula e Il Mostro della Laguna Nera, ma ora tutto parrebbe cambiato. A salvare il Dark Universe potrebbe essere la Blumhouse di Jason Blum, autentico re dell’horror a basso budget. Kurtzman, nel frattempo, si è dedicato alla produzione tv di Star Trek: Discovery, mentre Morgan ha rimesso mano ai nuovi capitoli di Fast & Furious, spin-off con Dwayne Johnson e Jason Statham compreso.

I Video di Cineblog