• Film

Justice League: Jason Momoa risponde alle critiche sul film

Jason Momoa non si lascia influenzare troppo dalle critiche a “Justice League” ed è molto felice che il suo Aquaman sia piaciuto ai fan.

Justice League è arrivato nelle sale, e mentre molti fan l’hanno trovato divertente, la critica come da copione ha decretato l’ennesimo fallimento dell’Universo Esteso DC, anche se in qualche caso si è riconosciuto il cambio di rotta rispetto al criticatissimo Batman v Superman. Tutto questo criticare ha inevitabilmente influito sugli incassi, per il sottoscritto Justice League va visto a prescindere dalle troppe chiacchiere che lo circondano, così il film DC ha fruttato solo 94 milioni nel suo weekend di apertura, una cifra molto al di sotto delle aspettative. Come fa Jason Momoa, che interpreta Aquaman nel film, ad affrontare tutta questa negatività? La sua ricetta è piuttosto semplice, guardare il film senza lasciarsi influenzare dal rumoroso contesto critico, come ha spiegato in una recente intervista a Entertainment Weekly.

[quote layout=”big”]Cerco di stare alla larga da quello che dice la gente. Alcuni dei miei amici hanno detto: “Justice League non sta andando bene” e questo mi ha un po’ scoraggiato. Ma non ho voluto farci troppo caso. Non voglio cercare il male e la negatività. Non penso che sia utile; non aiuta.[/quote]

Mentre evitare la negatività potrebbe aiutare Jason Momoa, purtroppo è qualcosa che Warner Bros. dovrà affrontare a lungo termine. Attualmente, per quanto riguarda la critica, Justice League è al 40 percento di consenso su Rotten Tomatoes contro l’85 percento di consenso da parte del pubblico, ma a prescindere da una palese differenza tra critica e spettatori, Justice League avrebbe dovuto guadagnare molto di più, quindi qualcosa sta succedendo e il timore è che si sia innescato un meccanismo ben poco virtuoso che alla fine prescinde dall’effettiva qualità del film, e la cosa risulterebbe triste ma comprensibile in un mondo che ruota attorno ai social media e al chiacchiericcio virtuale. Momoa ha detto a EW che vuol rivedere il film per una terza volta, che molti fan lo hanno amato e loda la visione di Zack Snyder per il suo Aquaman.

[quote layout=”big”]Ho visto Justice League due volte, la seconda volta l’ho amato ancora di più. Lo guarderò di nuovo con i miei figli e il mio figlioccio, lo vedrò con il gruppo perfetto di persone, un gruppo normale invece che ad una premiere. Non vedo l’ora. Non sei costretto ad entrare nel “perché questo, perché quello”. Sono andato alla convention dei fan di “Wizard World” di Austin questo fine settimana e ho ricevuto grandi elogi. Ora, ovviamente, questo è un luogo positivo, e non m’interessano solo le cose positive. Ma se la gente ama ciò che abbiamo fatto con Aquaman, è tutto merito del regista Zack Snyder, è il frutto del suo ingegno, è arrivato con: “Farò diventare Aquaman cazzuto e cambierò le cose, e cambierò il mito di questo ragazzo”. E io mi sono fatto il cu*o.[/quote]

In effetti, prima dell’uscita di Justice League, Aquaman è stato bersaglio di molte battute nei fumetti DC nel corso degli anni. C’è anche una “gag” nel film, “Ho sentito che puoi parlare con i pesci”, che fa proprio riferimento alla versione del personaggio che molti ricordano. Tra le molte cose positive riscontrate in Justice League, c’è sicuramente l’interpretazione di Jason Momoa come Aquaman e l’attore promette che quello in Justice League è stato solo un assaggio del suo personaggio.

[quote layout=”big”]La parte difficile è che la storia della Justice League è solo un fine settimana nella vita di Curry. I fan potrebbero chiedersi: “Perché è così scontroso? Perché si nasconde lassù?”. Abbiamo pianificato tutto, molte cose sono state tagliate, ma non è il mio film, è un film enorme che introduce tre nuovi personaggi, e per me, Flash e Cyborg, c’era molto che non si è potuto includere. Avrebbero potuto essere due film, avremmo avuto qualcosa con Willem Dafoe, sull’intera parte di Atlantide e sul fatto che io ero un re riluttante, ma non ce n’era bisogno perché lo vedrete in Aquaman. Non è un film di Aquaman, è un film sulla Justice League.[/quote]

Justice League ha introdotto con successo Aquaman che avrà il suo film da solista il 21 dicembre 2018 diretto da James Wan, e siamo d’accordo con Momoa quando dice che la critica lascia il tempo che trova, e che alla fine l’obiettivo primario è divertire i fan e da questo punto di vista Justice League è senza alcun dubbio un film molto divertente, pregi e difetti a prescindere.