Star Wars 8: Rian Johnson parla delle possibilità per Luke nell'Episodio IX

Il regista di "Star Wars: Gli Ultimi Jedi" pensa che la svolta di Luke Skywalker nell'Episodio 8 apre ad altre opportunità per lui nell'Episodio 9.

star-wars-8-rian-johnson-parla-delle-possibilita-di-luke-nellepisodio-ix.jpg

 

ATTENZIONE!!! L'articolo contiene SPOILER su "Star Wars: Gli ultimi Jedi".

 

Rian Johnson crede che il colpo di scena legato a Luke Skywalker in Star Wars: Gli ultimi Jedi porterà solo a maggiori opportunità narrative per il personaggio. Mentre gli eventi dell'episodio VIII iniziano a sedimentare, i fan stanno iniziando a guardare avanti, a ciò che arriverà nel prossimo futuro per la trilogia attuale. J.J. Abrams tornerà per l'Episodio IX del 2019, prendendo il timone del film dopo l'abbandono di Colin Trevorrow.

Luke in "Gli Ultimi Jedi" abbandona la sua essenza terrena dopo averci messo al corrente di tutto ciò che lo ha portato fuori dal percorso che ha iniziato più di trent'anni fa. Oltre ad alcune parole perspicaci del Maestro Yoda, egli chiude il suo personale viaggio aiutando sua sorella, il Generale Organa e le rimanenti truppe della Resistenza a scampare all'assedio del Primo Ordine e vivere un altro giorno da donne e uomini liberi. La scena d'addio è stata brillantemente conclusa con il Maestro Jedi che fissava un tramonto "binario", un suggestivo richiamo al film originale.

Johnson ha parlato con Business Insider del suo chiacchieratissimo Episodio VIII e ha brevemente toccato il tema di ciò che verrà dopo il suo rischioso e spiazzante apporto alla saga di Star Wars. Anche se il regista può solo parlare di ciò che sa e di ciò che ha fatto, suggerisce che solo perché Luke è morto, non significa che il suo personaggio sarà per forza relegato ad una manifestazione blu luminescente di se stesso che spunta qua e là solo per fornire a Rey consigli e supporto.

Non sono sicuro di cosa J.J. e lo sceneggiatore Chris Terrio andranno a fare con Luke nel prossimo film, ma pensando alle possibilità per il prossimo episodio, onestamente, sembra qualcosa di molto meglio di quello che Obi-Wan ha fatto dopo "Una Nuova Speranza". Le possibilità sembravano ancora più eccitanti in termini di quello che potrebbe essere il posto di Luke nel prossimo capitolo con lui che entra in quest'altro regno, invece di avere una spada laser e stare con i nostri eroi. Ha aperto a più possibilità anziché l'opposto.

Con Star Wars: Episodio IX non nelle mani di Johnson, possiamo solo immaginare cosa Abrams stia preparando per il nuovo sequel. Ci sono state persone deluse dal suo lavoro in Star Wars: Il Risveglio della Forza accusato di ricordare un po' troppo ritmo ed eventi di "Un nuova speranza". Tuttavia è innegabile che Abrams ha adempiuto al suo compito che era quello di rilanciare Star Wars. Molto di ciò che ha creato nell'Episodio VII, tuttavia, non ha avuto il seguito che molti fan si aspettavano, quindi sarà interessante scoprire la modalità in cui ha intenzione di far avanzare la storia. Certo non sapeva che sarebbe tornato per chiudere la trilogia, ma Abrams potrà godere di quello che Johnson aveva in serbo per l'Episodio VIII.

È quasi irrilevante chiedersi se Luke tornerà per l'Episodio IX (Mark Hamill è sicuramente in gioco), considerando dove siamo in termini di saga e vita reale. La morte di Carrie Fisher ha avuto un impatto significativo sui piani iniziali di Lucasfilm per l'Episodio IX, con lo studio che ha dovuto rielaborare i piani stabiliti in seguito al lutto. Inoltre poiché "Gli Ultimi Jedi" la lascia viva e piena di speranza, rende il lavoro più complicato. Detto questo Johnson ha anche posto le basi per un passaggio del testimone come leader della Resistenza da Leia a Poe Dameron, elemento da cui Abrams può sicuramente trarre vantaggio se lo desidera. Per quanto riguarda Luke, c'è un gran numero di modi per far funzionate il suo ritorno come Fantasma di Forza, e se Abrams sfrutterà a dovere ciò che ha seminato Johnson potrebbe anche prendersi qualche rischio e arricchire la mitologia.

 

 

  • shares
  • Mail