• Film

Foxtrot – La danza del destino: trailer italiano, clip e poster del film di Samuel Maoz

Foxtrot: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film drammatico di Samuel Maoz nei cinema italiani dal 22 marzo 2018.

 

Il 22 marzo Academy Two porta nei cinema italiani Foxtrot – La danza del destino, il dramma israeliano Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia 2017.

Foxtrot è scritto e diretto dall’israeliano Samuel Maoz, il regista di Lebanon, film Leone d’Oro al Festival di Venezia 2009.

 

 

Quando degli ufficiali dell’esercito si presentano alla porta di casa e an nunciano la morte del loro figlio Jonathan, la vita di Michael e Dafna viene sconvolta. Mentre la moglie dorme sedata dai tranquillanti, Michael, sempre più frustrato dall’eccessivo zelo dei parenti in lutto e dai benintenzionati burocrati dell’esercito, entra in una turbinosa spirale di rabbia e si ritrova davanti a un’imperscrutabile svolta nella vita, paragonabile alle surreali
esperienze vissute dal figlio come soldato.

 

Il film interpretato da Lior Ashkenazi, Sarah Adler e Yonatan Shiraysi si divide in tre atti, come in una tragedia greca, per mettere in discussione un intero mondo, le sue convinzioni, i suoi sensi di colpa atavici.

[quote layout=”big” cite=”Samuel Maoz]Ho scelto di costruire la storia come una tragedia greca classica in cui l’eroe è causa della sua punizione e lotta contro quelli che vorrebbero salvarlo. [/quote]

 

Il regista Samuel Maoz mette in scena il dramma di una famiglia che va in pezzi e si riunisce e un conflitto tra amore e senso di colpa, e come nel film precedente Lebanon, Maoz continua ad indagare con sguardo sia critico che compassionevole il dipanarsi di dinamiche umane in un ambito chiuso.

[quote layout=”big” cite=”Samuel Maoz]Einstein diceva che le coincidenze sono il modo che Dio usa quando vuole restare anonimo. Foxtrot è la danza di un uomo con il suo destino. È una parabola filosofica che analizza il concetto misterioso di fato attraverso la storia di un padre e di un figlio, che sonofisicamente lontani ma che nonostante la distanza e la separazione riusciranno a cambiare l’uno il destino dell’altro e di cons eguenza i destini di entrambi. La sfida per me è stata affrontare il divario tra le cose che possiamo controllare e quelle che sfuggono al nostro controllo.[/quote]

 

 

 

 

I Video di Cineblog