Escobar il fascino del male: trailer italiano del biopic con Javier Bardem e Penelope Cruz

Escobar il fascino del male: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul dramma biografico con Javier Bardem e Penelope Cruz nei cinema italiani dal 19 aprile 2018.

 

Il 19 aprile Notorious Pictures porta nei cinema italiani Escobar il fascino del male, il biopic sul famigerato narcotrafficante colombiano interpretato da Javier Bardem.

Il film è scritto e diretto da Fernando León de Aranoa e basato sul bestseller "Loving Pablo, Hating Escobar" di Virginia Vallejo, giornalista sentimentalmente legata a Escobar, interpretata nel film da Penelope Cruz, che finisce per ricevere numerose minacce di morte a seguito della sua denuncia di corruzione del Governo colombiano.

 

La vita di Pablo Escobar (Javier Bardem) dall’ascesa criminale all’inizio degli anni Ottanta fino alla morte nel 1993, passando per gli anni del narcoterrorismo, della lotta contro la possibile estradizione negli USA e del rapporto con la giornalista Virginia Vallejo (Penélope Cruz) che, dopo essere stata a lungo la sua amante, decise di collaborare con la giustizia favorendo la sua cattura.

 

Ci sono voluti Bardem, che è anche uno dei produttori, e diversi anni per mettere insieme il film come spiega l'attore spagnolo Premio Oscar.

Dal 1998 sono stato incuriosito dal personaggio di Pablo Escobar come uomo. Negli ultimi vent'anni mi sono stati offertidiversi ruoli come Escobar, ma li ho sempre rifiutati proprio perché non invocavano alcun sentimento al di là di un semplice stereotipo.

Pablo Escobar è famoso per aver cambiato la storia del crimine negli ultimi decenni del XX secolo. Il criminale più ricco della storia, aveva un patrimonio netto stimato di 30 miliardi di dol lari nei primi anni '90, equivalenti a più di 55 miliardi di dollari oggi, che lo ha reso uno degli uomini più ricchi del mondo durante il suo regno di "Re  della cocaina". Il carisma e la contagiosa popolarità di Escobar lo hanno spinto verso una breve carriera politica nel suo paese natale, la Colombia, e il suo Cartello ha fornito circa l'80% della cocaina di contrabbando negli Stati Uniti nel pieno della sua carriera, facendogli guadagnareoltre 21,9 miliardi di dollari all'anno. Il regno di Escobar ha causato alla Colombia due decenni turbolenti, con Escobar che è diventato uno dei fuggitivi più ricercati al mondo. Da semplicefiglio di contadini, ad un certo punto è diventato la settima persona più ricca del pianeta. Il suo approccio spietato al traffico di droga ha portato alla morte di 3.000 persone. È chiaro che un personaggio reale così drammatico possa ispirare molti documentari, lungometraggi e serie televisive dopo la sua morte, avvenuta nel dicembre del 1993.

escobar-il-fascino-del-male-trailer-italiano-del-biopic-con-javier-bardem-e-penelope-cruz-1.jpg

Bardem racconta l'incipit del film e di un Escobar già "affermato"nel momento in cui viene introdotto allo spettatore.

Escobar – Il fascino del male inizia quando Pablo Escobar è già un uomo d'affari affermato, ma la gente non aveva ancora capito il modo in cui stesse facendo i soldi. Incontra Virginia, e grazie alla loro relazione e al lavoro di lei, diventa presto un potente personaggio pubblico. I colombianinon navigano in buone acque, e così lui ottiene il loro sostegno facilmente. Vuole governare il paese. Vuole cambiare le cose, e alcuni di questi cambiamenti sono positivi, ma c'è sempre un secondo fine. C'è sempre qualcosa di egoista dietro a quelle azioni, e la gen te non se ne rende conto fino a quando non è troppo tardi. È qui che inizia il film, quando le persone che lo circondano si rendono conto di che tipo di persona sia diventato.

Escobar – Il fascino del male riunisce Bardem e la Cruz, la coppia spagnola vincitrice di un Oscar, per la prima volta dal 2008, quando il duo ha recitato nel film Vicky Cristina Barcelona di Woody Allen, ruolo che ha portato alla Cruz l'Oscar come Miglior attrice non protagonista nel 2009. Bardem aveva vinto il Premio Oscar come Miglior attore non protagonista l'annoprecedente, per il suo ruolo di assassino psicopatico nel film Non è un paese per vecchi dei fratelli Coen. Bardem e Cruz hanno lavorato insieme anche in The Counselor – Il Procuratore di Ridley Scott e hanno esordito in Prosciutto, prosciutto di Bigas Luna.

Penelope Cruz discute del processo di personificazione di Virginia Vallejo, giornalista colombiana, mondana esponente dei media che è stata sentimentalmente legata a Escobar per cinque anni. Vallejo, che è viva e attualmente risiede a Miami, ha ricevuto minacce di morte dopo aver accusato diversi presidenti e politici colombiani di essere complici e in combutta con i Cartelli della cocaina. Poco dopo le fu concesso l'asilo politico, che le permise di vivere negli Stati Uniti (dopo che la DEA la fece uscire dalla Colombia su un volo segreto, in cambio della collaborazione con il Dipartimento di Giustizia).

Non l'ho mai incontrata. Ma ho studiato circa 800 ore di varie interviste e show che ha condotto come giornalista e presentatrice televisiva. È stata lei a insegnare a Escobar come usare i media per comunicare, come trattare con la stampa, come affrontare il pubblico. È diventata una figura rilevante nella sua vita e per la sua carriera politica. Virginia ha aiutato Pablo a scoprire il potere che poteva avere sul popolo colombiano.

 

escobar-il-fascino-del-male-poster-italiano-del-biopic-con-javier-bardem-e-penelope-cruz-1.jpeg

 

 

  • shares
  • Mail