• Film

Le meraviglie del mare: nuove clip in italiano e primi minuti del documentario narrato da Arnold Schwarzenegger

Le meraviglie del mare: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul documentario di Jean-Michel Cousteau e Jean Jacques Mantello nei cinema italiani dal 17 maggio 2018.

 

Debutta oggi 17 maggio nei cinema d’Italia Le Meraviglie del Mare, il documentario diretto da Jean-Michel Cousteau con la voce di Arnold Schwarzenegger, che un tripudio di immagini spettacolari e suggestive porterà gli spettatori di tutte le età a innamorarsi del mare e a sentire il bisogno di proteggerlo.

[quote layout=”big” cite=”Jean-Michel Cousteau – Co-regista]Realizzare questo film è stata un’occasione unica per mostrare quello che, dopo 71 anni di immersioni subacquee, non riesco a guardare quando sto sott’acqua. Oggi siamo in grado di vedere cose mai viste prima, e naturalmente vogliamo proteggere questo mondo…Io e Arnold condividiamo l’idea che urge fare qualcosa per la salvaguardia del mare. Sono rimasto colpito dalla sua professionalità e dall’impegno che ha dimostrato prestando la sua voce al film. Mio padre diceva sempre: “La gente protegge quello che ama”, e Arnold ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo, perché sono certo che anche gli spettatori, dopo aver visto il film, sentiranno lo stesso nostro bisogno di proteggere le meraviglie del mare.[/quote]

 

[quote layout=”big” cite=”Arnold Schwarzenegger – Vice narrante e produttore]Quando ho visto le riprese del film, sono rimasto sbalordito e ho voluto subito far parte del progetto. Non solo ci sono immagini emozionanti, ma c’è anche un messaggio forte sull’urgenza di proteggere il nostro mare. E il 3D vi darà la sensazione di stare sott’acqua insieme a tutte queste creature marine. Le meraviglie del mare oltre a essere interessante come film lo è anche dal punto di vista ambientale, perché lancia un messaggio importante: “Un mare pulito significa un mondo pulito”. Penso che guardando questo film inevitabilmente vi innamorerete del mare e scoprirete un mondo tutto nuovo. È un film geniale perché vi farà venire voglia di andare a prendere una bombola da sub e immergervi sott’acqua per andare a esplorarlo.[/quote]

 

[quote layout=”big” cite=”Jean Jacques Mantello – Co-regista]Girare un film in 3D sott’acqua è piuttosto impegnativo. Mentre stavamo girando, oltre agli aspetti tecnici, dovevo tenere sempre presente che il 3D va al di là delle immagini perché si focalizza sul fatto di far vivere l’esperienza allo spettatore, lo devi coinvolgere. È uno strumento che, se ben utilizzato, offre un totale coinvolgimento. Le meraviglie del mare è stato concepito come un’immersione subacquea da guardare in 3D…Nei tre anni in cui abbiamo girato Le meraviglie del mare abbiamo messo a punto nuove tecnologie. Per osservare i comportamenti di questi animali nel loro habitat avevamo bisogno di rallentare il movimento della macchina da presa e catturare lo svolgersi delle loro interazioni. Abbiamo quindi usato il 3D, l’ Ultra-HD 4K, lo slow motion, il close-up, il macro e motion control, in modo da catturare perfino l’attenzione dei sub più esperti.[/quote]

 

[quote layout=”big” cite=”Gavin McKinney – Direttore della fotografia]Ho lavorato sott’acqua per molti film, tra cui cinque James Bond, ma questo è uno scenario completamente diverso, perché in un film con la sceneggiatura tutti sanno cosa aspettarsi quando si accende la macchina da presa. I piccoli protagonisti di questo film invece non seguono la sceneggiatura e quindi è stata una sfida del tutto nuova…Le riprese di questi animaletti in 3D, macro e slow motion, comportano dei problemi ma anche delle opportunità. A volte devi stare ad aspettare un sacco di tempo, ma sei motivato dall’idea di quello che puoi riuscire a ottenere: che senso avrebbe andare in acqua se non pensassi di poter filmare qualcosa di straordinario?[/quote]

 

[quote layout=”big” cite=”Jean-Michel Cousteau – Co-regista]Spero che il pubblico viva la stessa mia emozione nello scoprire questa parte del nostro sistema idrografico che fa della catena alimentare marina, il fondamento della vita di tutte le specie. Le meraviglie del mare ci fa riflettere sul fatto che ogni respiro, ogni boccata d’aria proviene dal mare. Mi piacerebbe che i giovani, la classe dirigente del futuro, abbiano accesso a queste informazioni, non solo per imparare cose nuove, ma anche per proteggere l’ecosistema marino. Senza un mare pulito non ci può essere vita nemmeno sulla terra. Proteggere il mare significa proteggere noi stessi e le generazioni future.[/quote]

 

 

Le meraviglie del mare: nuovo trailer del documentario narrato da Arnold Schwarzenegger

 

M2 Pictures il 17 maggio porta nei cinema italiani Le meraviglie del mare, il documentario diretto da Jean-Michel Cousteau, figlio dell’altrettanto celebre Jacques-Yves, e Jean Jacques Mantello e narrato da Arnold Schwarzenegger.

Un viaggio alla scoperta dei segreti e delle meraviglie del “pianeta azzurro” a cui partecipa anche l’attore (e produttore) Arnold Schwarzenegger. Il film non è solo un atto d’amore verso il mare, la sua fauna e la sua flora, ma anche una riflessione importante sulla necessità di preservarlo.

 

Le meraviglie del mare è un film unico nel suo genere che permetterà agli spettatori di immergersi nella profondità degli oceani e scoprire la bellezza delle forme di vita che vi abitano. L’uomo protegge ciò che ama e gli spettatori di tutte le età non potranno fare a meno di innamorarsi delle meraviglie del mare…

 

Le Meraviglie del mare racconta di un viaggio straordinario, compiuto da Jean-Michelle Cousteau insieme ai figli Celine e Fabien, per scoprire habitat marini quasi sconosciuti, dall’Oceania fino alle Bahamas, passando per le Isole Maggiori. Esplorando diversi ecosistemi, il film ci porta alla scoperta non solo delle bellezze naturali che ci celano dei nostri mari, ma anche ai pericoli che il Mare corre a causa della nostra noncuranza.

[quote layout=”big” cite=”Jean-Michel Cousteau, co-regista]In questo film possiamo finalmente osservare anche il comportamento delle creature più minuscole: come si alimentano, come si difendono e come interagiscono con le altre specie marine.[/quote]

Il film è stato realizzato nell’arco di tre anni, grazie all’uso di straordinarie tecnologie di ripresa che hanno permesso di catturare immagine straordinarie. Degno figlio di suo padre Jacques-Yves, Jean-Michel Cousteau non si è tirato indietro di fronte alle nuove tecnologie. La realizzazione del film è stata resa possibile grazie allo sviluppo di nuovi strumenti che consentono la ripresa subacquea 3D in risoluzione 4K, slow motion, macro e in motion control.

Squali, murene, pesci pagliaccio, tartarughe: tutti gli abitanti del mare sono i grandi protagonisti de Le Meraviglie del Mare. Un film che conquisterà ogni tipologia di spettatore e che si rivolge naturalmente alle nuove generazioni per lanciare un messaggio importante: l’ambiente deve essere preservato.

 

 

 

I Video di Cineblog