Star Wars 10: Rian Johnson parla di una trilogia nuova di zecca senza elementi familiari per i fan

Rian Johnson vorrebbe ripartire da zero per la nuova trilogia di "Star Wars" che sta progettando, ma sarà possibile ricreare nei fan lo stesso coinvolgimento?

star-wars-rian-johnson-parla-di-una-trilogia-nuova-di-zecca-senza-elementi-familiari-per-i-fan.jpg

Gli Ultimi Jedi ha creato una notevole divisione tra i fan, e ancor di più tra fan e critica con quest'ultima che ha acclamato a gran voce l'apporto di Rian Johnson all'iconica "galassia lontana lontana". I fan che non hanno apprezzato alcune scelte di Rian Johnson, non sono rimasti molto contenti, per usare un eufemismo, che Lucasfilm e Disney abbiano consegnato proprio a lui un'intera nuova trilogia di Star Wars. Altri, che credono che Johnson abbia invece fornito dell'ottimo nuovo materiale al canone ufficiale di Star Wars, stanno vivendo un mix di eccitazione e preoccupazione per il futuro della saga.

Quello che sappiamo sinora della nuova trilogia è che non ci saranno Skywalker, nessun Millennium Falcon o X-wing praticamente nulla di ciò che i fan trovano piacevolmente familiare nella saga. Bisogna ammettere che ci mancheranno personaggi come Chewbacca, C-3PO e R2-D2, ma comprendiamo anche il fatto che la nuova trilogia sarà in gran parte concepita per una nuova e giovanissima generazione di fan che Disney intende "coltivare" sin dalla tenera età per farne il futuro del franchise.

Curiosità e preoccupazioni in dosi uguali circondano il progetto di Rian Johnson, che lo stesso regista afferma avanzare nella più totale libertà creativa senza alcun legaccio o background di riferimento.

Siamo solo all'inizio del capire quale sarà l'approccio a questa cosa totalmente nuova, ma parte dell'eccitazione di ciò sta nel cercare di capire esattamente "Cos'è Star Wars?". Che cosa era Star Wars per me la prima volta che l'ho visto quando ero un bambino? Qual'è la combinazione di elementi che mi hanno fatto venire voglia di saltare nello schermo e mi hanno fatto venire voglia di tornare a casa e iniziare subito a raccontare la mia storie?

Sembra che l'idea di Johnson sia puntare più sul "feeling" che ha creato uno dei fandom più popolari di sempre, piuttosto che su elementi dei 9 film che compongono la saga. Il tentativo di Johnson di ricreare su schermo quel primigenio sentimento di meraviglia, che ha dato vita ad un mito, sembra un vero e proprio miraggio, ma se Disney e Lucasfilm hanno accettato di correre il rischio, vuol dire che si tratta di un rischio calcolato, anche perché si fa sempre in tempo a cestinare un concept e a puntare creeativamente in un'altra direzione. Se lo hanno fatto con il film Solo a riprese in pieno corso, sarebbe molto più agevole farlo con un'idea discussa solo a tavolino.

Attualmente Lucasfilm sta sviluppando due trilogie separate che si collegano solo vagamente al canone esistente, nessuna delle quali sarà caratterizzata da alcun personaggio che abbiamo mai visto o conosciuto prima ed entrambe ambientate in angoli completamente diversi dell'universo di Star Wars, quindi c'è molto spazio di manovra per creare un nuovo successo o fallire provandoci. David Benioff e D.B. Weiss, creatori e showrunner della serie tv Il Trono di spade, sono i responsabili della seconda nuova trilogia di cui sinora hanno parlato poco e piuttosto vagamente. Rian Johnson dal canto suo sembra invece entusiasta dell'enorme sfida che ha di fronte come regista.

Una volta che hai superato le cose che sono l'iconografia di Star Wars, una volta che dici, ok, se non ha il Falcon, se non ha qualcuno che fa di cognome Skywalker. se non andiamo su Tatooine, che cos'è? Cos'è nella sua essenza? È una domanda davvero eccitante, e penso che sia qualcosa a cui deve essere data una risposta ad un certo punto. Quindi stiamo cercando di capirlo.

Due trilogie nuove di zecca di Star Wars senza nulla di realmente familiare per i fan? Buona fortuna a Johnson poiché già lavorando con elementi "familiari" si rischia grosso, ma la missione diventa assai più ardua quando si esplorano nuovi territori mai battuti, ma Johnson sembra davvero avere il piglio necessario per provarci.

 

Fonte: Geek Tyrant

 

 

  • shares
  • Mail