La lunga marcia di Stephen King diventa film con la New Line

50 anni dopo essere stato scritto, La lunga marcia sbarca al cinema.

Hollywood non molla Stephen King. Dopo il boom della prima parte di IT, con oltre 700 milioni di dollari incassati in tutto il mondo, sono circa una decina i romanzi del re del brivido attualmente in produzione. E non è finita qui.

Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, infatti, la New Line intende adattare per il grande schermo La Lunga Marcia, romanzo originariamente scritto intorno nel 1966 ma pubblicato solo nel 1979, sotto lo pseudonimo di Richard Bachman. Ad occuparsi dello script James Vanderbilt (Zodiac, The Amazing Spider-Man), dopo che Frank Darabont ha provato per anni ad adattare il romanzo. Alla fine i diritti acquistati dal regista de Il Miglio Verde e The Mist sono scaduti, con la New Line che ne ha subito approfittato.

Al centro della trama un gruppo di adolescenti in un’America futura distopica. Dai confini con il Canada sino a Boston a piedi, senza soste. Una sfida mortale, con un regolamento implacabile, per cento volontari: un passo falso, una caduta, un malore.., e si viene abbattuti. Ma chi riesce a tagliare il traguardo otterrà il Premio. Tra i partecipanti, fra cui spicca il sedicenne Garraty, si creano rapporti di sfida, di solidarietà e di lucida follia, lungo il terribile percorso scandito dagli incitamenti della folla assiepata ai margini della strada.

Fonte: Comingsoon.net