Roman Polański e Bill Cosby cacciati dall'Academy

Lo scandalo molestie travolge Bill Cosby e Roman Polanski, cacciati dagli Oscar.

Ora è ufficiale. Dopo Harvey Weinstein, cacciato lo scorso ottobre a causa dello scandalo molestie che l'ha travolto, l'Academy ha espulso altri due nomi celebri. Bill Cosby e Roman Polanski, premio Oscar alla regia nel 2003 grazie a Il Pianista.

“Il board continua a incoraggiare standard etici che richiedono ai membri di confermare i valori dell’Academy di rispetto per la dignità umana”.

Per Cosby è stata l'inevitabile conseguenza al verdetto di colpevolezza con tre capi d'accusa di violenza sessuale emesso da una corte di Filadelfia la scorsa settimana, mentre per Polanski si torna inevitabilmente allo stupro ai danni di una 13enne compiuto negli anni '70. Sono 40 anni che pende sulla testa del regista polacco un mandato d'arresto, con l'Academy, sull'onda del movimento #MeToo, che ha deciso per la sua immediata espulsione. Tiene, per ora, la figura di Woody Allen, accusato di molestie dalla figlia Dylan, quando era poco più che una bambina. Accuse, va ricordato, respinte da una doppia inchiesta che si occupò del caso negli anni '90.

Così come avvenuto con Harvey Weinstein, che ha potuto tenere l'Oscar vinto come produttore di Shakespeare in Love, anche Polanski potrà continuare a spolverare la statuetta vinta 15 anni fa con Il Pianista.

Fonte: TheGuardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail