La Marchesa, arriva un altro film su Silvio Berlusconi

Ancora un film su Silvio Berlusconi, questa volta ambientato negli anni ’70.

Dopo Il Caimano e la doppietta Loro 1 – Loro 2, attualmente al cinema con Paolo Sorrentino alla regia, la vita di Silvio Berlusconi diverrà ancora una volta cinema. Secondo quanto riportato da Variety, il produttore nominato agli Emmy Steve Jones starebbe sviluppando un film in lingua inglese sull’ex premier e su un discutibile affare immobiliare che riguarda una delle sue tante residenze fuori Milano.

La Marchesa, il titolo della pellicola tratta da La marchesa, la villa e il cavaliere. Una storia di sesso e potere da Arcore ad hardcore di Luca Telese, edito in Italia da Aliberti.

[quote layout=”big”]’Uno scandalo sessuale, un triplice omicidio che vede coinvolti tre personaggi della Roma-bene degli anni Settanta. Un inserto fotografico attraverso il quale gran parte degli italiani si fa voyeur. Roma, via Puccini, 30 agosto 1970. Una storia che comincia come un film giallo: tre corpi, tre vite, quella di un viveur, di un’arrampicatrice sociale, e di un miliardario. La storia della ragazza di provincia Anna Fallarino che diventa la marchesa Casati Stampa, di suo marito Camillo e del suo amante, Massimo Minorenti, è il primo scandalo sessuale che nell’Italia degli anni Settanta si può documentare con immagini. Niente di più che l’eterna storia di sesso e tradimenti dell’alta società, ma quelle foto lo fanno diventare il grande giallo italiano degli anni Settanta, il grande buco della serratura attraverso cui tutti gli italiani si fanno voyeur. Quello che non vedono, e che oggi è invece svelato, è l’intrico ereditario che avvolge il bene più prezioso del patrimonio Casati Stampa: Villa San Martino. Luca Telese ha inseguito le tracce del mega-affare che fu l’acquisto della Villa nel 1974. Ne è uscito uno spaccato inquietante e decisamente esemplare della modalità di “condurre gli affari” da parte dell’avvocato di fiducia del Cavaliere, Previti, e di Berlusconi stesso. Sin da quei lontani anni Settanta che videro l’inizio delle loro fortune, delle loro ascese irresistibili e strettamente intrecciate. Il volume contiene un ricco inserto fotografico e alcuni inediti di Silvio Berlusconi’. [/quote]

Questa la sinossi del libro di Telese, accusato da Previti di diffamazione ma a suo tempo prosciolto da tutte le accuse. Jones, che è a Cannes con ‘Bigger‘, ha detto di provare attrazione per la storia della “Marchesa” perché “è un incredibile riflesso di ciò che sta accadendo oggi, quando all’improvviso nessuno è più irreprensibile, che siano celebrità o politici di alto calibro“. Andy Weiss (“White Boy Rick”, “Bigger”) è al lavoro sulla sceneggiatura, con Jones e Weiss in estate in Italia per incontrare attori italiani e potenziali registi.

Fonte: Variety