Box Office Usa, 'solo' 83 milioni all'esordio per Solo: A Star Wars Story

Deadpool 2 detronizzato da Solo.

solo-poster-imax-e-nuova-clip-che-smonta-una-popolare-teoria-dei-fan-1.jpg

Primo doveva essere e primato è stato, ma con il freno a mano clamorosamente tirato. Solo: A Star Wars Story ha conquistato la vetta del botteghino americano, con 83.2 milioni di dollari incassati in 72 ore di programmazione. Decisamente distanti i 155,081,681 dollari al debutto di Rogue One, primo spin-off della saga, per non parlare dei 220,009,584 dollari di Star Wars VIII e dei 247,966,675 dollari di Star Wars VII. Le previsioni, già non eccezionali, parlavano di almeno 100 milioni. Un mezzo buco nell'acqua per la Disney, inutile girarci attorno, in un 2018 fino ad oggi costellato di trionfi. Worldwide, la pellicola di Ron Howard ha incassato 148 milioni di dollari in 3 giorni. Ne è costati addirittura 250. Potrebbe diventare il primo film del franchise a non generare utili al botteghino.

Detronizzato Deadpool 2, primatista 7 giorni fa e oggi comunque in festa grazie ad altri 43 milioni portati a casa, per un totale americano di 207,407,352 dollari. Niente male per il cinecomic Fox, che ha già toccato quota 487,145,548 dollari in tutto il mondo. Chi continua a far cassa è Avengers: Infinity War, arrivato ai 621,688,638 dollari casalinghi e ai 1,904,688,638 dollari worldwide. Il muro dei 2 miliardi è pronto a crollare. A quota 32 milioni troviamo Book Club, seguito dai 39 di Life Of The Party e dai 35 di Breaking In. Chiusura di Top10 con gli 11 di Show Dogs, i 42 di Overboard e i 180 del mostruoso A Quiet Place (311.7 in tutto il mondo dopo esserne costati 17).

Weekend a tre il prossimo grazie alle uscite di Upgrade, nuovo titolo prodotto da Jason Blum; il romantic drama Adrift e la comedy Paramount Action Point.

  • shares
  • Mail