Doom: il regista Tony Giglio non esclude la presenza di “Doomguy” nel reboot

Il regista tony Giglio non esclude un’apparizione di “Doomguy” nel suo reboot di “Doom”.

Il regista Tony Giglio smentisce le voci che “Doomguy” non apparirà nel reboot di “Doom”.

Tony Giglio, regista del nuovo Doom, ha smentito le voci che “Doomguy” non apparirà nel nuovo film.

Alcuni fan sono rimasti delusi nel sentire che “Doomguy” probabilmente non sarebbe apparso, ma il regista Tony Giglio ha recentemente dichiarato ad un fan su Twitter che quelle voci sono false.

Nel 2005 usciva il deludente film “Doom” con protagonista Dwayne Johnson, in cui elementi della trama del gioco come inferi e demoni venivano rimossi a favore di un esperimento genetico dalle conseguenze terrificanti.

Il nuovo “Doom”, che sarà più fedele al videogioco rispetto da quel primo film, non ha ancora una data di uscita, ma Giglio ha indicato il 2019. Giglio ha anche confermato che il film mostrerà demoni e riferimenti all’Inferno e che ci saranno sangue e violenza che contraddistinguevano l’originale.

Il nuovo “Doom” segue un rilancio di grande successo del videogioco nel 2016, e un sequel appena annunciato all’E3 2018 che porterà Doomguy sulla Terra per combattere altre orde di demoni.

 

 

Fonte: Tony Giglio / Gamerzunite