Star Wars, sospesi gli spin-off dopo il flop di Solo

Un flop inatteso.

solo-poster-imax-e-nuova-clip-che-smonta-una-popolare-teoria-dei-fan-1.jpg

Costato 250 milioni di dollari, spese di promozione escluse, Solo: A Star Wars Story ha pesantemente fatto flop. Appena 343,297,558 dollari incassati in tutto il mondo, per il titolo di Ron Howard, particolarmente travagliato in fase produttiva con il licenziamento in corsa dei due registi Phil Lord e Chris Miller. Un flop da almeno 100 milioni di dollari di perdite, per la Disney, tanto da portare la LucasFilm a 'sospendere' tutti gli spin-off fino ad oggi immaginati. Parola di Collider.

Il film su Obi Wan Kenobi diretto da Stephen Daldr e il film su Boba Fett diretto da James Mangold sono quindi finiti in stand-by. Lo studios è al momento concentrato sul prossimo capitolo della saga, che chiuderà la nuova trilogia, ovvero Star Wars: Episodio IX, che uscirà in sala a fine 2019. Poi la palla passerà a Rian Johnson, David Benioff e DB Weiss, chiamati a far sorgere una nuova trilogia. La quarta.

Rogue One: A Star Wars Story, primo spin-off del franchise uscito nel 2016, aveva incassato 1,056,057,273 dollari, mentre Star Wars: The Last Jedi e Star Wars: Il risveglio della Forza avevano rispettivamente toccato quota 1,332,539,889 dollari e 2,068,223,624 dollari.

Immaginare un capitolo di Guerre Stellari in sala ogni anno, tra serie ufficiale e spin-off, è di fatto troppo ambizioso. Il rischio, evidente, è quello che il giocattolo si rompa.

  • shares
  • Mail