Fino all'inferno: trailer e poster dell'action-horror di Roberto D’Antona

Fino all'inferno: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film action-horror di Roberto D’Antona nei cinema italiani dal 2 agosto 2018.

 

Il 2 agosto arriva nei cinema d'Italia l'action-horror Fino all'inferno di Roberto D’Antona, già regista di The Wicked Gift.

 

Una gang di giovani criminali in fuga verso una nuova vita lontano dal proprio passato. Quando incontreranno una donna e suo figlio, anch’essi in fuga, si ritroveranno scaraventati in qualcosa di molto più grande. Tra gangster violenti, sadici killer e una misteriosa organizzazione di uomini senza scrupoli, si daranno da fare insieme ad una fidanzatina gelosa e a un poliziotto dai metodi sbrigativi per salvare la vita del bambino e il futuro del mondo.

 

Il film è interpretato da Roberto D’Antona, Annamaria Lorusso, Francesco Emulo, Alessandro Carnevale Pellino, Michael Segal e Aaron McCarthy. Il cast è completato da Mirko D’Antona, Kavita Albizzati, Federico Mariotti, Massimo Cominato, Danilo Uncino, Alice Viganò, Andrea Leone Milan, Mirko Giacchetti, Erica Verzotti e Giada Robin.

Roberto D’Antona, regista e tra i protagonisti della pellicola parla del suo film come una storia di puro intrattenimento.

Non vedo l’ora di vedere il film nelle sale e sapere cosa ne penserà il pubblico, con questa pellicola ho dato vita ad uno dei miei più grandi sogni. Un film di genere action / crime / horror con sfumature sci-fi e una colonna sonora western / anni 80, ecco cos'è Fino All'inferno, è una storia di puro intrattenimento che volevo assolutamente raccontare e che potrà sicuramente divertire i fan dei grandi blockbuster americani di questo genere.

 

Entusiasta anche la co-produttrice e coprotagonista della pellicola, Annamaria Lorusso.

Agosto è un mese formidabile per il film, il periodo estivo è, da sempre, il momento delle grandi pellicole di intrattenimento e sono felice di vedere Fino all’Inferno fra esse.

 

NOTE DI REGIA

 

Amo il cinema in ogni sua sfumatura, tuttavia, non posso negare che devo questa passione ed il mio legame più forte con esso, al cinema degli anni 80, particolarmente a registi come John Carpenter e Sam Raimi, difatti Grosso Guaio a Chinatown è il film che più amo. Essendone ossessionato, ho sempre desiderato prendere parte e dar vita a un film che potesse richiamare quelle stesse atmosfere e con Fino All’Inferno posso dire di aver realizzato i miei sogni più ambiziosi e nascosti. Il modo in cui è arrivata l’ispirazione per la storia è davvero folle. Ero impegnato con la promozione del mio primo progetto cinematografico in cabina regia, The Wicked Gift, e stavo lavorando alla seconda stesura di un altro film che avrei girato nel 2018. Dopo tante ore di lavoro, andai a fare una bella doccia rilassante. In quel momento, è come se la mia mente si fosse staccata dal mio corpo e in pochi istanti sono stato “illuminato” da un film folle e divertente, con ben chiari tutti i punti i chiave di una storia action, pulp, con tanta ironia, ma sopratutto dannatamente anni 80. Così, preso dall’euforia, chiamai subito il mio socio, Annamaria Lorusso , e le dissi: “So quale sarà il nostro prossimo film!”. I riferimenti per questo ambizioso progetto, che più si avvicinano per stile e per numero di avvenimenti, oltre a "Grosso Guaio a Chinatown", sono stati Snatch e Pulp Fiction, ma ci sono anche richiami a film come Dal Tramonto All’Alba e Gone Girl per le scene più serie, con varie citazioni alla saga degli Evil Dead.

 

fino-allinferno-trailer-e-poster-dellaction-horror-di-roberto-dantona-2.jpg

 

 

  • shares
  • Mail