Zombie contro Zombie: trailer italiano del cult giapponese al cinema il 7, 8 e 9 novembre

Zombie contro Zombie: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sulla zombie-comedy giapponese nei cinema italiani il 7, 8 e 9 novembre 2018.

 

Dopo l’anteprima internazionale al Far East Film Festival di Udine, Zombie contro Zombie il cult comedy-horror che ha sbancato il box-office giapponese arriva nelle sale italiane con Tucker Film il 7, 8 e 9 novembre 2018.

Scritto, diretto e montato Ueda Shinichiro, "Zombie contro Zombie" aka "One Cut of the Dead" (il cui titolo giapponese si traduce letteralmente come "Non fermare la macchina da presa!") è stato prodotto da Yoshida Konosuke, Kentaro Kodama, Koji Muta, Koji Ichibashi e Koji Sone. Il film promette azione a base di zombie e un'unico piano sequenza di 37 minuti.

 

La trama ufficiale:

 

Un regista viene ingaggiato per girare un film di zombie in un'unico piano sequenza in un luogo di montagna. In balia di un delirio di onnipotenza di stampo "artistico" realizza riprese per oltre 40 scene. Mentre cast e troupe sono letteralmente esausti, vengono attaccati dai veri morti viventi. Desideroso di fare il più grande film horror di tutti i tempi, il regista continua a girare in un'unico piano sequenza, indifferente al fatto che intorno a lui la sua squadra viene trasformata in zombie.

 

Quando "Zombie contro Zombie" ha debuttato in un cinema d'essai di Tokyo da 84 posti, programmato per sei giorni a novembre dello scorso anno, lo zombie-movie realizzato con un micro-budget sembrava destinato a seguire il percorso dei circa 400 film indipendenti in Giappone che ogni anno non riescono ad ottenere un rilascio nelle sale completo. Realizzato con soli 27.000$ (3 milioni di Yen) con un cast pressoché sconosciuto, il film è stato in seguito proiettato su circa 200 schermi con una richiesta in crescendo e trovando acquirenti a livello internazionale dalla Cina al Brasile.

L'umorismo bizzarro, una sequenza d'apertura realizzata in un'unico piano sequenza di 37 minuti, colpi di scena e numerosi riferimenti e citazioni del genere zombie hanno conquistato il pubblico all'estero quando il film è stato mostrato nei vari festival internazionali, tra cui una standing ovation e un Premio del Pubblico al Far East Film Festival 2018.

 

Il regista / sceneggiatore / montatore Shinichiro Ueda, 34 anni, ha realizzato "Zombie contro Zombie" in otto giorni dopo aver partecipato ad un workshop per promettenti attori e registi presso la scuola di recitazione "Enbu Seminar" di Tokyo, che inizialmente ha distribuito il film. Dopo aver ottenuto ottime recensioni in patria e all'estero, il film è stato distribuito in tre sale cinematografiche a Tokyo alla fine di giugno. Gli sconti applicati sul biglietto per coloro che indossavano make-up zombie e spettatori che hanno visto il film ripetutamente, insieme a vari eventi e al passaparola sui social media, hanno contribuito ad attirare l'attenzione trasformando "Zombie contro Zombie" in un fenomeno da fandom.

Il film ha raggiunto un incasso di 7,2 milioni di dollari (800 milioni di Yen) a livello nazionale. Il massiccio successo del film ha anche scaturito una controversia. Il regista Ueda ha riconosciuto in un'intervista di luglio che il film è stato in parte ispirato allo spettacolo di una piccola compagnia teatrale che ha visto cinque anni fa. Lo sceneggiatore dell'opera, Ryoichi Wada, ha visto "Zombie contro Zombie" a luglio e ha twittato su quanto fosse divertente e quanto fosse contento che i suoi amici più stretti avessero prodotto un film così bello. In seguito però Wada sembra aver cambiato atteggiamento, e intervistato sui media si è lamentanto delle troppe somiglianze con il suo lavoro teatrale, aggiungendo che stava consultando un avvocato per una eventuale causa legale.

 

 

 

  • shares
  • Mail