Blood on the Tracks, Luca Guadagnino porta al cinema il disco di Bob Dylan

Richard LaGravanesse allo script e Luca Guadagnino alla regia di Blood on the Tracks.

In attesa di Suspiria, e dei due annunciati sequel di Chiamami col tuo nome, l'infaticabile Luca Guadagnino porterà al cinema Blood on the Tracks, capolavoro di Bob Dylan pubblicato nel 1975. Secondo quanto riportato dal New Yorker, infatti, un produttore di Call Me By Your Name ha fatto suoi i diritti cinematografici dell'album, per poi chiedere a Guadagnino di trarne un film.

Luca ha accettato la proposta, ma solo e soltanto se il 58enne Richard LaGravenese fosse stato della partita. Ebbene LaGravenese, candidato agli Oscar per lo script de La leggenda del re pescatore, ha sposato il progetto, sfornando tra aprile e luglio 2018 una sceneggiatura di 88 pagine. La storia, che segue ovviamente le tracce del disco, sarà ambientata negli anni '70.

"Rendiamo drammatica la repressione che esercitano e gli effetti che questo causa su di loro. E affrontiamo ciò che accade quando lasci che le tue passioni prendano troppo il controllo", ha confidato LaGravenese, 5 anni fa disastroso in sala con la regia di Beautiful Creatures - La sedicesima luna e di fatto fermo, dal punto di vista cinematografico, dallo script di Unbroken, film di Angelina Jolie del 2014.

  • shares
  • Mail