The Amusement Park: il film inedito di George A. Romero potrebbe uscire molto presto

Daniel Kraus ha visto l'inedito "The Amusement Park" di George A. Romero e lo definisce un capolavoro.

Daniel Kraus, frequente collaboratore del regista Guillermo del Toro, ha potuto visionare il film inedito The Amusement Park di George A. Romero e lo definisce un "capolavoro brutale". Recentemente la vedova di Romero, Suzanne Desrocher-Romero, ha rivelato che il leggendario regista horror ha lasciato oltre 40 sceneggiature, un romanzo incompiuto e un film inedito del 1973 che sperava di pubblicare. Quel film inedito è "The Amusement Park" ed è stato visto solo da pochi fortunati nel corso degli anni.

Daniel Kraus è stato coinvolto da Suzanne Desrocher-Romero per aiutare a finire il romanzo che George A. Romero ha lasciato, intitolato The Living Dead, che dovrebbe uscire entro l'autunno del 2019. Kraus durante il fine settimana ha rivelato di aver visto "The Amusement Park" che considera uno dei migliori lavori del regista. Kraus ha definito il film una "rivelazione".

Con l'eccezione di La notte dei morti viventi - forse - The Amusement Park è il film più eclatante di Romero, sconvolgente nella forma e funzione.

 

Daniel Kraus ha citato lo studioso Tony Scott che ha potuto visionare "The Amusement Park" 30 anni fa. Scott dopo averlo visto ha detto: "Il film è troppo potente per la società americana...Deve rimanere sotto chiave, senza mai vedere la luce del giorno". Kraus si è detto d'accordo sul contenuto potente del film.

Non fu mai mostrato pubblicamente, le persone che lo finanziarono non lo permisero, e non c'è da meravigliarsi, è diabolico. Nella lunga carriera di Romero nel criticare le istituzioni americane non fu mai così spietato.

 

 

"The Amusement Park"  ha chiaramente lasciato il segno su Daniel Kraus, che ora afferma di volersi dedicare a a trovare un modo per far uscire il film inedito nel mondo. Sul sito web ufficiale di George A. Romero, i fan possono fare donazioni per contribuire al restauro del progetto. A prescindere dalla raccolta fondi, Kraus sembra intenzionato a fare tutto il possibile affinché "The Amusement Park" arrivi al pubblico.

Daniel Kraus ha anche parlato del perché il film non ha mai visto al luce nel corso di tutti questi anni, secondo Kraus ciò è accaduto perché il film: "È pericoloso e scomodo". Il film è descritto come una "Pubblicità Progresso sulla discriminazione basata sull'età", e secondo quanto riferito è stato in origine girato per la tv e successivamente accantonato. Si ritiene che il progetto sia stato finanziato da un gruppo religioso, che poi ha voluto seppellire il film in modo che nessuno lo potesse mai vedere.

 







 

 

Fonte: Indiewire

 

 

 

  • shares
  • Mail