• Film

Dal 23 novembre al cinema

Ma che colpo che ho preso quando ho visto la quantità di film che escono in ‘sto fine settimana! Certo che farli uscire tutti proprio quando inizia il Torino Film Festival però… C’è di tutto, davvero: biopic, drammi, satire, commedie, horror, fantasy, e olè! Però in effetti i titoli di richiamo (e non intendo i

Ma che colpo che ho preso quando ho visto la quantità di film che escono in ‘sto fine settimana! Certo che farli uscire tutti proprio quando inizia il Torino Film Festival però… C’è di tutto, davvero: biopic, drammi, satire, commedie, horror, fantasy, e olè! Però in effetti i titoli di richiamo (e non intendo i titoli che fanno presa sul grande pubblico) non è che siano poi tanti. Bisogna vedere se 1408 è quel bel film che hanno detto gli americani o meno, e bisogna vedere com’è ‘sto Factory Girl (sinceramente, guardando alcune scene del film su Internet credo che la Williams in Io non sono qui con una sola scena si mangi la Miller, ma staremo a vedere). Poi ci sono due film italiani (a prima vista il commento è: lasciam perdere), un attesissimo film visto a Roma di cui abbiamo parlato bene come Across the Universe, e poco altro da sottolineare.

Tuttavia, andiamo a vedere nel dettaglio questi dieci film in uscita da oggi nelle sale.

1408: Mike Enslin è un famoso scrittore di libri horror che non crede assolutamente nella vita dopo la morte. Un giorno decide di visitare la stanza 1408 del Dolphin Hotel per scrivere il suo ultimo libro, Dieci Notti nelle Camere d’Albergo Infestate dai Fantasmi. Dovrà affrontare demoni e paure… Tratto da un racconto breve di Stephen King e diretto da Mikael Håfström (Derailed), un horror con John Cusack e Samuel L. Jackson.

Across the Universe: la storia d’amore di Jude e Lucy nei favolosi anni ’60, raccontata attraverso il musical e concentrandosi anche sulla presa di coscienza politica e sociale di quel decennio. Arriva in sala l’attesissimo terzo film di Julie Taymor, condito da una colonna sonora comprendente circa una trentina di brani dei Beatles. Presentato alla seconda Festa di Roma. Qui la nostra recensione.

Boygirl – Questione di… sesso: Woody Deane gioca a football, è bello, forte, popolare. Nell Bedworth è intelligente, carina e studiosa. Quando i due, durante una gita scolastica, litigano in modo furioso una divinità ci mette lo zampino ed il giorno dopo si ritrovano l’uno nel corpo dell’altro. Nuova commedia adolescenziale americane sullo scambio dei corpi, con tutti gli equivoci anche sessuali del caso. Diretto da Nick Hurran; con Kevin Zegers e Samaire Armstrong. Esce da noi con due anni di ritardo.

Factory girl: biopic su Edie Sedgwick, una delle superstar di Andy Warhol e sua prima vera grande musa. La pellicola si sofferma sul difficile momento in cui Edie si trova divisa tra il mondo e le luci dello spettacolo e l’amore per un “celebre cantante”… Contestatissimo sia da Bob Dylan (il “celebre cantante”, il cui nome non viene nominato) e da Lou Reed, leader dei Velvet Underground, esce anche da noi l’atteso film diretto da George Hickenlooper. Con Sienna Miller nella parte di Edie e Guy Pearce nella parte di Warhol.

Lezioni di cioccolato: la pellicola racconta la storia di Mattia, titolare di un’impresa edile, che per risparmiare fa lavorare i suoi operai in nero e con poca sicurezza. Accade così che un giorno Kamal si rompe entrambe le braccia cadendo dal tetto e per Mattia è una tragedia. Dovrà infatti frequentare, al posto del ragazzo, un corso per ‘cioccolatai’… Una commedia italiana diretta dall’esordiente Claudio Cupellini. Con Luca Argentero, Violante Placido e Neri Marcorè.

Mein Führer – La veramente vera verità su Adolf Hitler: è il Dicembre 1944, la guerra per i tedeschi va malissimo. Un fedelissimo di Hitler, Goebbels, escogita un piano per risollevare gli animi: il Primo dell’Anno il Führer riaccenderà lo spirito combattente dell’opinione pubblica pronunciando un discorso piuttosto aggressivo. Ma l’unica persona che potrebbe aiutarlo in qualche modo è il suo vecchio insegnante di recitazione, l’ebreo Adolf Grünbaum… Terzo film di Dani Levy, una tragicommedia che strizza l’occhio a Il grande dittatore e La vita è bella. Ultima apparizione sullo schermo del grande Ulrich Mühe.

Milano Palermo – Il ritorno: dopo undici anni di carcere Turi Arcangelo Leofonte torna libero. Grazie a lui sono stati arrestati molti membri della famiglia Scalia e naturalmente, ora che è libero, rischia la vita. Ecco così che una parte della squadra che lo aveva portato a Milano per testimoniare deve riportalo, sano e salvo, in Sicilia. Sequel, 12 anni dopo, di Palermo Milano – Sola andata, ancora una volta diretto da Claudio Fragrasso. Con Giancarlo Giannini, Raoul Bova, Ricky Memphis, Simone Corrente, Romina Mondello, Gabriella Pession, Libero de Rienzo ed Enrico Lo Verso.

Il mio amico giardiniere: un artista, stanco di vivere a Parigi e stressato dal divorziato, decide di andare via dalla città e di tornare nel piccolo paesino della sua infanzia. Qui incontra un suo vecchio amico, che ora fa il giardiniere, e con cui riallaccia i rapporti. Commedia diretta da Jean Becker. Con Daniel Auteuil e Jean-Pierre Darroussin.

O’ Jerusalem: è il 27 novembre del 1947 e all’Onu si vota per la divisione della Palestina. Contemporaneamente, a New York, i due amici Bobby Goldman, ebreo, e Saïd Chahine, arabo, vivono la fine della Seconda Guerra Mondiale. Insieme partono per la Palestina ma non sanno che si ritroveranno di fronte una situazione veramente drammatica… Il nuovo film di Elie Chouraqui, una co-produzione tra Francia, Gran Bretagna, Grecia e Israele.

Il risveglio delle Tenebre: il giovane Will Stanton scopre improvvisamente di essere un discendente di una stirpe di cavalieri templari. Inizia per lui così un’avventura tra passato e presente, lotte senza fiato contro creature pericolose e crudeli avversari, per una strada impervia che lo porterà a diventare cavaliere… Arriva in Italia l’action-fantasy diretto da David L. Cunningham tratto dal romanzo di Susan Cooper. Con Gregory Smith.

I Video di Cineblog