Spawn: nuovi dettagli sul reboot di Todd McFarlane rivelano una storia a tinte “Crime”

Trapelati dettagli non ufficiali sulla trama del reboot “Spawn” che rivelano una storie a tinte crime sorprendentemente realistica.

Una nuova descrizione non ufficiale della trama per il reboot di “Spawn” rivela un dramma “crime” sorprendentemente realistico.

Trapelata online una descrizione della trama per il prossimo reboot di Spawn.

La trama è da considerarsi un rumor senza alcun collegamento con la produzione ufficiale.

 

Il film si concentrerà sul detective della polizia di New York Twitch (Jeremy Renner) che perde la figlia a causa di uno scontro tra gang. Quindi inizia la sua ricerca di vendetta chiedendo l’aiuto del suo ex partner Danny per aiutarlo nelle sue indagini sulle fazioni criminali di New York. Twitch si rende presto conto di essere coinvolto in una situazione più grande di lui mentre scopre che due delle più grandi organizzazioni si stanno unendo per conquistare il mondo sotterraneo criminale della città. Ecco dove entra in gioco Spawn. Twitch riceve la visita di Al (Jamie Foxx) un uomo misterioso che è a conoscenza della morte di sua figlia. Diventa subito chiaro che Al non è quello che sembra essere mentre si rivela Spawn, un messaggero dell’inferno che può aiutare Twitch nella sua ricerca della giustizia.

 

Per ora “Spawn” rimane senza una data di uscita in quanto la produzione continua ad essere posticipata, ma sembra ormai certo che il film finirà per girarsi l’anno prossimo, con la speranza che si riesca a rimediare al famigerato adattamento live-action del 1997.

 

 

 

Fonte: Super Bro Movies