Spawn: nuovi dettagli sul reboot di Todd McFarlane rivelano una storia a tinte "Crime"

Una nuova descrizione non ufficiale della trama per il reboot di "Spawn" rivela un dramma "crime" sorprendentemente realistico.

Trapelata online una descrizione della trama per il prossimo reboot di Spawn, progetto di cui non si è saputo molto dopo l'annuncio fatto da Todd McFarlane l'anno scorso. Il film prodotto da Blumhouse e nato con l'intento di rendere finalmente giustizia al personaggio sul grande schermo non inizierà la produzione fino all'estate del 2019, con una prevedibile uscita nel 2020.

La trama che andiamo a descrivere non proviene dallo studio, da Todd McFarlane, né da nessuno collegato direttamente alla produzione, quindi per ora dovrebbe essere considerata solo un rumor. Detto ciò, pare che il reboot "Spawn" sarà incentrato su Twitch Williams, un personaggio del fumetto, un detective della polizia di New York che perde sua figlia durante uno scontro tra gang. Twitch arruola il suo ex-patner Danny per aiutare a vendicarsi delle organizzazioni criminali di New York. Tuttavia presto si rende conto di essere coinvolto in una situazione più grande di lui quando scopre che due importanti organizzazioni criminali si stanno coalizzando per conquistare il malvagio mondo criminale.

Come entra in gioco Spawn in questa trama? Secondo la fonte Twitch riceve la visita di Al Simmons, l'uomo che diventa Spawn nei fumetti, che è a conoscenza della morte della figlia. Al allora si rivela essere il personaggio che conosciamo: un messaggero inviato direttamente dall'inferno per aiutare Twitch a fare giustizia su coloro che hanno perpetrato questi crimini. Come si evince dalla descrizione il film appare come un vero e proprio dramma a tinte "crime" ben radicato nella realtà.

Questa trama si adatta a gran parte di ciò che sappiamo sinora del progetto. Todd McFarlane, che ha scritto la sceneggiatura e dirigerà, ha detto che il reboot non sarà una storia di origine e che Spawn sarà un protagonista taciturno paragonabile a "Lo Squalo" di Spielberg. McFarlane ha aggiunto che il film sarà ricco di "gore" e violenza e che fruirà di un divieto ai minori pieno. Jamie Foxx ha firmato per interpretare Al Simmons / Spawn mentre Jeremy Renner ha firmato per interpretare il ruolo di Twitch. Non ci sono ancora indicazioni su chi interpreterà l'ex-partner Danny.

Per ora "Spawn" rimane senza una data di uscita in quanto la produzione continua ad essere posticipata, ma sembra ormai certo che il film finirà per girarsi l'anno prossimo, con la speranza che si riesca a rimediare al famigerato adattamento live-action del 1997.

 

 

 

Fonte: Super Bro Movies

 

 

 

  • shares
  • Mail