• Film

Il CercaFilm: film indipendente tra adolescenti e terapia

La ricerca di Chiara di oggi per la rubrica Il CercaFilm mi riporta alla mente tremila film diversi ma nessuno è quello giusto. Ci provate voi? San Gennaro fammi tu il miracolo! Premetto che è un film semisconosciuto, ne sono quasi certa. Ho provato tutte le chiavi di ricerca possibili, ma nulla. La Trama: il

di carla

La ricerca di Chiara di oggi per la rubrica Il CercaFilm mi riporta alla mente tremila film diversi ma nessuno è quello giusto. Ci provate voi?

San Gennaro fammi tu il miracolo! Premetto che è un film semisconosciuto, ne sono quasi certa. Ho provato tutte le chiavi di ricerca possibili, ma nulla.

La Trama: il protagonista è un ragazzo che a causa della sua rabbia è stato mandato in un istituto con altri adolescenti problematici. C’è chi è stato maltrattato, chi si taglia, chi si droga. Tutto il film tratterà dei rapporti di questo ragazzo con i suoi simili e con il terapista. Il ragazzo alla fine si innamora di una ragazza ricoverata con lui mentre tenta un piano di fuga con un amico.

Ricordi di dettagli: il ragazzo si scopre che ha quasi ucciso un compagno di baseball perchè gli aveva detto che suo padre/madre era un/a ubriacone/a. Il terapista è nero e fa delle sedute di gruppo, ma anche singole. In queste terapie alla fine si finisce a parlare di super eroi migliori rispetto ad altro. Si trovano in una struttura nuova, ad un certo punto durante l’ora di svago mettono su una canzone dei Korn e distruggono quello che possono.

Una ragazza semidark alla fine viene dimessa, abbandona in lacrime l’amica che si stava innamorando del protagonista. Il film è sottotitolato in italiano, riprese da documentario, ricordo un titolo in inglese, recitazione in inglese.

Attori mai visti. L’amico del protagonista sapeva di avere una marea di soldi ad aspettarlo perchè era morto un parente ricco che gli aveva lasciato tutto, per questo il protagonista se lo fa caro. Ricordo una scena in bagno dove ne parlano, mi sembra con uno spinello in mano. Nella scena finale riesce a scavalcare le recinzioni, scappa, corre corre e alla fine arriva a una fermata di un pullman; tornerà all’istituto di sua volontà.

Credo fosse un film indipentende. Forse una regista donna e ancora più forse canadese. L’ho visto uno o due anni fa su Sky.

Vi prego, ditemi il titolo. Non ci dormo da mesi. Grazie a tutti.
Chiara