Torino 2012: arriva Chained di Jennifer Lynch, e il festival festeggia i 30’anni

Il nuovo thriller della figlia di David Lynch apre la sezione Rapporto Confidenziale di Torino 2012. Che si prepara a festeggiare 30’anni alla grande…

Era il 1982 quando Ansano Giannarelli e Gianni Rondolino fondarono Cinema Giovani, ovvero quello che sarebbe diventato il Torino Film Festival. Una delle più importanti manifestazioni cinematografiche in Italia, e soprattutto una delle più curiose, stimolanti, e – diciamolo! – una delle più divertenti. Il TFF ha scoperto talenti su talenti, confermato autori, fatto discutere. E, cosa più importante, si tratta di una vera rassegna di cinema che “vive” la propria città.

Nonostante la guerra (perché questo è: una guerra) con il Festival di Roma di Marco Müller (finisce il 17 novembre, Torino inizia il 23), il TFF di Gianni Amelio ed Emanuela Martini si prepara a festeggiare alla grande i suoi primi, splendidi 30’anni. Come li festeggierà? Pensando innanzitutto a colui per il quale i direttori artistici, i selezionatori e i collaboratori hanno sempre lavorato quando imbastivano i programmi: il pubblico. Prepariamoci a vederne delle belle, insomma, e i primi titoli annunciati fanno ben sperare. Si parte con Quartet di Dustin Hoffman, dopotutto.

Una delle novità dell’ultima edizione è stata la sezione Rapporto Confidenziale, nata nel 2009. Si tratta di un focus vero e proprio su un tema (il New Horror contemporaneo, 2010) o un regista (Refn, 2009, e Sion Sono, 2011). Quest’anno si torna nei dintorni del cinema dell’orrore – per la gioia degli appassionati e di Cineblog -, e il titolo della sezione sarà Ossessioni&Possessioni: yummy. Ad aprirla ci sarà Chained di Jennifer Lynch, figlia di David. Che ancora cerca una sua identità da autrice, ma forse con Chained sarà la volta buona.

Interpretato da Vincent D’Onofrio, Eamon Farren e Julia Ormond, Chained racconta la storia di una donna che, con il suo bambino, un giorno sale sul taxi sbagliato. Si ritrovano infatti imprigionati in una casa isolata, dove il bambino cresce educato da un inquietante maestro… Il film si è beccato in patria un bel rating NC-17, ed ha fatto discutere i festival in cui è stato presentato. In America è uscito direttamente in dvd, e dopo il passaggio a Torino Chained uscirà nello stesso modo anche da noi il 6 dicembre.

Per festeggiare alla grande i 30’anni, infine, al TFF ci sarà una sezione dedicata apposta al Trentennale della manifestazione. Qui rivedremo molti degli autori “battezzatti” dal concorso del festival gli anni scorsi, e che presenteranno le loro ultime fatiche. Ad esempio, è già stato annunciato che ci sarà Pablo Larrain con il suo ultimo capolavoro, No. E gli altri? Iniziate a fare i vostri calcoli, ripescate i film che vi sono piaciuti delle precedenti edizioni e vedete se i loro registi hanno qualcosa di nuovo…

Noi abbiamo qualche titolo papabile: ma ormai manca poco all’annuncio del programma, che avverrà martedì 6 novembre.

Ultime notizie su Torino Film Festival

Tutto su Torino Film Festival →