The Grandmaster: clip in italiano con intervista al regista Wong Kar-wai

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su The Grandmaster, il biopic con arti marziali che uscirà in Italia il 19 settembre 2013.

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su The Grandmaster, il biopic con arti marziali che uscirà in Italia il 19 settembre 2013.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Visto che oggi debutta nei cinema italiani The Grandmaster, il nuovo biopic su Yip Man, leggendario maestro di kung-fu (stile Wing Chun) nonché mentore di Bruce Lee, cogliamo l'occasione per proporvi una video-intervista al regista del film, il cineasta cinese Wong Kar-wai ("In the Mood for Love", "2046").

A seguire Wong Kar-wai parla della genesi del film, mentre in coda all'articolo trovate la clip:

Fu in Argentina nel 1996, mentre stava girando Happy Together (con cui vinse la Palma d’oro per il Migliore regista a Cannes nel 1997) che Wong Kar-wai iniziò il suo viaggio di avvicinamento a THE GRANDMASTER. Stava passando davanti a un’edicola quando notò una rivista con la foto di Bruce Lee in copertina. Lo colpì il fatto che a vent’anni dalla sua morte, Lee fosse ancora un’icona internazionale. “Sono cresciuto guardando i film di Bruce Lee”, dice. “Li adoravo”. Il suo primo pensiero fu che doveva assolutamente fare un film su Bruce Lee. Ma più leggeva la stria del suo maestro Ip Man, e più ne restava affascinato. Uomo colto e raffinato, nato in una famiglia ricca della città di Foshan, nel sud della Cina, Ip Man finì in esilio a Hong Kong, dove divenne il massimo esponente di quella forma di Kung fu che si chiama Wing Chun. Tra i suoi allievi c’era Bruce Lee. Ip Man – come ha scoperto Wong Kar-wai – era solo uno dei tanti maestri di arti marziali che erano finiti a Hong Kong negli anni cinquanta, e che lì aprirono alcune scuole di arti marziali in concorrenza fra loro. Lungo certe strade, c’erano più scuole di kung fu che case, e i lottatori si sfidavano a vicenda, misurandosi in accesi combattimenti. Originariamente, Wong Kar-wai pensava di raccontare la storia di una strada e di un maestro. Ma più leggeva per documentarsi, e più si rendeva conto che quella strada rappresentava la storia di un’intera epoca. Alla fine, si è reso conto che quello che gli interessava era rievocare sul grande schermo il mondo delle arti marziali nell’epoca repubblicana (1911-1949), l’età dell’oro del kung fu cinese, con le sue rivalità, le sue tragedie e i suoi misteri esoterici Si è gettato a capofitto nel lavoro di ricerca, raccogliendo fotografie d’epoca, libri e documenti, e riempiendo diari e quaderni di ritagli e appunti. E così, ha intrapreso un difficile viaggio durato più di tre anni (documentati nel film The road to THE GRANDMASTER, prodotto da Jet Tone Films) che lo ha condotto in nove città della Cina e di Taiwan, sotto la guida del più grande maestro cinese di wushu (arti marziali), Wu Bin. Wu è stato il maestro di Jet Li, l’artista marziale più popolare nel mondo, dopo Bruce Lee. Wong Kar-wai è rimasto affascinato dal fatto che tanti maestri di kung fu fossero arrivati a Hong Kong dal nord della Cina, in particolare dal nord-est occupato dai giapponesi, negli anni trenta. Prima di essere costretti all’esilio, molti di loro avevano incontrato i grandi maestri del sud, per condividere le proprie conoscenze. Durante il lavoro di preparazione, il regista ha intervistato un gran numero di artisti marziali, che gli hanno parlato della loro filosofia e del loro lavoro, rivelandogli anche episodi e particolari inediti legati al mondo delle arti marziali. A un certo punto, si è reso conto di essere diventato il depositario di una preziosa eredità culturale che rischiava di andare perduta. Così, ha deciso che in questo film avrebbe documentato e valorizzato questa eredità, e in particolare gli stili di kung fu Wing Chun, Bagua, Xingyi e Baji. THE GRANDMASTER doveva essere un film epico e al tempo stesso profondamente autentico. A testimoniare la forza di attrazione che il kung fu e le arti marziali ancora esercitano sulla mente dei cinesi, la versione online del documentario The Road to THE GRANDMASTER (in lingua cinese) ha registrato 10 milioni di visualizzazioni ancora prima dell’uscita nelle sale del film THE GRANDMASTER.

The Grandmaster: due clip in italiano per il biopic con arti marziali di Wong Kar-wai


Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili due clip in italiano ("Il combattimento" e "La scelta dell'erede") per il nuovo film del regista Wong Kar-wai girato in una serie di straordinarie location, tra cui i paesaggi innevati del nord-est della Cina e le regioni sub-tropicali del sud.

The Grandmaster è interpretato da alcuni dei divi più famosi del cinema orientale come Tony Leung (Hero), Ziyi Zhang (La foresta dei pugnali volanti) e Chang Chen (La tigre e il dragone) che hanno potuto affrontare al meglio i loro ruoli grazie ad anni di intensi e durissimi allenamenti di kung fu.

Con questo biopic Wong Kar - wai ha realizzato un kung-fu movie rispettoso dei canoni del genere, ma anche unico nell'approccio visivo e narrativo. Grazie al lungo lavoro di ricerca preliminare e alla presenza sul set di un vero e proprio esercito di istruttori di kung fu il regista ha voluto rappresentare il mondo delle arti marziali cinesi e dei suoi protagonisti con un realismo senza precedenti senza però perdere la "poesia in movimento" rappresentata da questa arte marziale assimilabile ad una vera e propria filosofia di vita. Dietro alle elaborate coreografie delle spettacolari sequenze di combattimento si cela il famoso coreografo di arti marziali Yuen Wo Ping (Matrix, Kill Bill, La tigre e il dragone, ecc.). Il resto della troupe assemblata da Kar-Wai include il direttore della fotografia francese Philippe Le Sourd, lo scenografo e costumista William Chang Suk Ping e l'art director Alfred Yau Wai Ming, questi ultimi collaboratori di vecchia data del regista.

Se volete approfondire è disponibile anche una nostra recensione in anteprima del film.

THE GRANDMASTER è un film d’azione che racconta l’epopea del leggendario maestro di kung fu Ip Man. La storia è ambientata nella tumultuosa epoca repubblicana che seguì la caduta dell’ultima dinastia cinese: un’epoca di caos, divisioni e conflitti che fu anche l’età dell’oro delle arti marziali cinesi. THE GRANDMASTER apre un nuovo capitolo non soltanto nel genere cinematografico dei film di arti marziali, ma nella fortunata carriera del regista Wong Kar - wai.

The Grandmaster: tre clip con sequenze di combattimento dal nuovo film di Wong Kar-Wai


I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su The Grandmaster, il biopic con arti marziali che uscirà in Italia a settembre.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Tre clip per la prima incursione nelle arti marziali del regista Wong Kar-Wai. Nei video una sequenza con uno spettacolare scontro coreografato sotto la pioggia e un paio di scene che coinvolgono l'attrice Zhang Ziyi, che a quanto pare ha affrontato la bellezza di sei mesi di intenso allenamento per affrontare al meglio le molte scene di combattimento che costellano il film.

Il film parla di Yip Man, maestro di Bruce Lee e già protagonista di una quadrilogia che ha visto tra gli interpreti del celebre maestro di Wing Chun sia Donnie Yen che Anthony Wong, quest'ultimo è protagonista di Ip Man - The Final Fight sequel nei cinema americani a settembre.

The Grandmaster è un dramma epico con arti marziali ambientato sullo sfondo tumultuoso della Cina degli anni '30 e ispirato alla vita e alle gesta del leggendario Ip Man (ad interpretarlo stavolta troviamo Tony Leung), mentore di Bruce Lee. La trama include temi come guerra, famiglia, vendetta, desiderio, amore e memoria.

Oltre A Leung e Ziyi, il film è interpretato anche Cung Le, Chang Chen e Song Hye Kyo.

The Grandmaster: trailer italiano del biopic con arti marziali di Wong Kar-wai


Disponibile un trailer italiano del dramma biografico con arti marziali The Grandmaster diretto da Wong Kar-wai e in uscita nei cinema italiani a settembre distribuito da BiM.ù

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Dopo il dittico Ip Man con Donnie Yen, il prequel The Legend is Born - Ip Man con Dennis To Yu-Hang e il recentissimo Ip Man: The Final Fight con Anthony Wong, ora è il turno della star cinese Tony Leung, che torna a collaborare con Kar-wai dopo In the Mood for Love, vestire i panni di Yip Man, leggendario maestro di Wing Chun e mentore di Bruce Lee.

L'impronta visiva elegante e ricercata di Wong Kar-wai e la levità spirituale e fisica del kung fu si fondono in immagini di grande fascino, un nuovo approccio visivo e drammatico alle arti marziali come genere cinematografico. Quello di Kar-way è un  film che fruisce della medesima leggiadria visiva di classici come La tigre e il dragone, abbandonando però la visionarietà del Wuxiapian in favore del racconto, tra mito e realtà, di un'intera esistenza dedita all'insegnamento delle arti marziali

THE GRANDMASTER è un film d’azione che racconta l’epopea del leggendario maestro di kung fu Ip Man. La storia è ambientata nella tumultuosa epoca repubblicana che seguì la caduta dell’ultima dinastia cinese: un’epoca di caos, divisioni e conflitti che fu anche l’età dell’oro delle arti marziali cinesi.

Girato in una serie di straordinarie location, tra cui i paesaggi innevati del nord-est della Cina e le regioni sub-tropicali del sud, THE GRANDMASTER è interpretato da alcuni dei divi cinematografici più famosi dei giorni nostri.

Con THE GRANDMASTER, Wong Kar - wai ha realizzato un film di kung fu assolutamente unico. Grazie al lungo lavoro di ricerca preliminare e alla presenza sul set di un vero e proprio esercito di istruttori di kung fu, THE GRANDMASTER è riuscito a rappresentare il mondo delle arti marziali cinesi e dei suoi protagonisti con un realismo senza precedenti. Le scene di combattimento sono state create dal famoso coreografo di arti marziali Yuen Wo Ping (Matrix, Kill Bill, La tigre e il dragone, ecc.). Per prepararsi ai loro ruoli, i tre interpreti principali del film – Tony Leung, Ziyi Zhang e Chang Chen – si sono sottoposti ad anni di intensi e durissimi allenamenti di kung fu.

La fotografia è del francese Philippe Le Sourd, le scene e i costumi di William Chang Suk Ping e Alfred Yau Wai Ming, due collaboratori di vecchia data del regista.

THE GRANDMASTER apre un nuovo capitolo non soltanto nel genere cinematografico dei film di arti marziali, ma nella fortunata carriera del regista Wong Kar - wai.

The Grandmaster: trailer americano, locandine e immagini del biopic con arti marziali di Wong Kar-wai


Weinstein Company ha reso disponibili un trailer, alcune immagini e una serie di poster per l'uscita americana di The Grandmaster, dramma biografico del regista cinese Wong Kar-wai che racconta la vita del maestro di arti marziali Ip Man.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Il film è un dramma epico con arti marziali ambientato sullo sfondo tumultuoso della Cina del 1930 e ispirato alla vita e alle gesta del leggendario maestro Yip Man, mentore di Bruce Lee. La trama include temi come la guerra, la famiglia, la vendetta, il desiderio, l'amore, e la memoria. Con l'inconfondibile stile che lo contraddistingue il regista Wong Kar-Wai porta il genere a nuovi livelli e approfondisce il dilemma eterno nelle arti marziali, che si interroga se realmente il vincitore è semplicemente "l'ultimo uomo che resta in piedi".

La vita del leggendario Ip Man è già stata raccontata in un notevole dittico interpretato da Donnie Yen e in un prequel, ma dalle immagini siamo certi che Kar-Wai saprà regalare un'ulteriore lettura di un genere spesso e a torto sottovalutato.

Il cast del film, nelle sale americane dal 23 agosto, include Tony Leung Chiu Wai e Zhang Ziyi (che trovate ritratti nelle immagini), Chen Chang, Cung Le, Song Hye-kyo, Siu-Lung Leung, Julian Cheung, Benshan Zhao e Qingxiang Wang.

The Grandmaster - locandine e immagini

The Grandmaster -  locandine e immagini 1 The Grandmaster -  locandine e immagini 2 The Grandmaster -  locandine e immagini 3 The Grandmaster -  locandine e immagini 4 The Grandmaster -  locandine e immagini 5 The Grandmaster -  locandine e immagini 6 The Grandmaster -  locandine e immagini 7 The Grandmaster -  locandine e immagini 8 The Grandmaster -  locandine e immagini 9 The Grandmaster -  locandine e immagini 10 The Grandmaster -  locandine e immagini 11 The Grandmaster -  locandine e immagini 12 The Grandmaster -  locandine e immagini 13 The Grandmaster -  locandine e immagini 14 The Grandmaster -  locandine e immagini 15 The Grandmaster -  locandine e immagini 16 The Grandmaster -  locandine e immagini 17 The Grandmaster -  locandine e immagini 18 The Grandmaster -  locandine e immagini 19 The Grandmaster -  locandine e immagini 20 The Grandmaster -  locandine e immagini 21 The Grandmaster -  locandine e immagini 22 The Grandmaster -  locandine e immagini 23 The Grandmaster -  locandine e immagini 24

Fonte - Beyond Hollywood

The Grandmaster di Kar Wai Wong: ecco il trailer

Ormai ci siamo. Il prossimo 18 dicembre i cinema cinesi potranno accogliere The Grandmaster di Kar Wai Wong, atteso ritorno in sala del regista 5 anni dopo Un bacio romantico.

Dopo aver visto il teaser trailer tempo fa, ecco oggi arrivare l'affascinante trailer ufficiale del film, 'cercato' prima dal Festival di Cannes e subito dopo dalla Mostra del Cinema di Venezia, ma rimasto fuori da qualsiasi possibilità festivaliera causa infinito montaggio post-produttivo. Ora, ad un mese dallo sbarco in sala, Kar Wai Wong si è finalmente deciso a mostrare il suo The Grandmaster, attraverso un trailer che possiamo definire elettrizzante, ipnotico e per questo estremamente intrigante.

Al centro della trama la storia del leggendario Yip Man, ovvero il maestro di kung-fu di Bruce Lee. Nel ruolo di Yip Man troveremo l’attore feticcio per eccellenza di Wong, ovvero Tony Leung Chiu Wai, affiancato da Zhang Ziyi e Chen Chang. Che sia proprio The Grandmasters il secondo film a sorpresa annunciato da Marco Muller al Festival Internazionale del Film di Roma? Dopo la sorpresa 1942 di Feng Xiaogang, svelato questa mattina, davvero tutto diventa possibile.

Fonte: Kino

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: