Al cinema dall'8 novembre: Argo, Ballata dell’odio e dell’amore, Code Name Geronimo, La collina dei papaveri, Hotel Transylvania, Un milione di giorni, La nave dolce, Paris-Manhattan, Red Lights, Venuto al mondo, Vicini del terzo tipo

banner_film_week_end
Un giovedì ricchissimo apre il weekend al cinema. Ce n'è per tutti i gusti, davvero: dai bellissimi Argo e Ballata dell’odio e dell’amore (i film della settimana!) all'animazione di Hotel Transylvania e La collina dei papaveri, dagli italiani Venuto al mondo (di Castellitto, con la Cruz ed Hirsch), Un milione di giorni e La nave dolce agli americani Code Name Geronimo, Red Lights e Vicini del terzo tipo, passando per la commedia francese Paris-Manhattan.

  • Argo: (Usa 2012, drammatico - thriller 120′) di Ben Affleck, con Ben Affleck, Bryan Cranston, Alan Arkin e John Goodman. Trama: il 4 novembre 1979, mentre la rivoluzione iraniana toccava l’apice, un gruppo di militanti fa incursione nell’Ambasciata USA in Teheran, portando via 52 ostaggi. In mezzo al caos, però, sei americani riescono a fuggire e trovano rifugio a casa dell’Ambasciatore del Canada Ken Taylor. Tony Mendez, un agente della CIA specialista in azioni d’infiltrazione, mette in piedi un piano rischioso per farli scappare dal paese. Un piano così inverosimile che potrebbe accadere solo nei film... Tratto da una storia vera. In odore di molte nomination agli Oscar 2013. Trailer italiano, recensione e i 5 peggiori film con Affleck attore.
  • Ballata dell'odio e dell'amore: (Balada triste de trompeta, Spagna - Francia 2010, drammatico - grottesco 107') di Alex De La Iglesia, con Carolina Bang, Santiago Segura, Antonio de la Torre. Trama: Spagna, 1973, regime franchista. Javier, figlio del Pagliaccio Tonto, sogna di seguire le orme del padre e trova lavoro come Pagliaccio Triste in un circo. Qui conosce Natalia, acrobata e moglie di Sergio, brutale Pagliaccio Tonto. Javier cerca di salvare Natalia dal marito, ma nessuno dei due uomini vuole cedere e questo triangolo amoroso si trasforma in una feroce e sconvolgente battaglia tra i due clown... Vincitore del Leone d'Argento per la regia e dell'Osella per la sceneggiatura a Venezia 2010. Esce a due anni di distanza a causa del fallimento di Mikado. Trailer italiano e recensione.

  • Code Name: Geronimo: (Seal Team 6: The Raid on Osama Bin Laden, USA 2012, guerra 90') di John Stockwell, con Cam Gigandet, Anson Mount, Freddy Rodriguez, Xzibit, Kenneth Miller, Kathleen Robertson, William Fichtner. Trama: sono passati 10 anni dagli attacchi dell’11 settembre. Da allora, l’intellingence americano ha scatenato la più grande caccia all’uomo di tutti i tempi. Nel 2011 però, la CIA decide di selezionare un’unità speciale di Navy Seals, per una missione segreta in Afghanistan. Il nome in codice dell’obiettivo finale è Geronimo, lo stesso del temibile capo Apache capace di sfuggire per anni alle truppe americane dell’800. Nemmeno i membri del team conoscono il reale obiettivo di questa operazione, direttamente coordinata dalla Casa Bianca: trovare e uccidere Osama Bin Laden. Il gruppo si troverà ad affrontare e gestire una crescente tensione, che porterà ogni componente a riflettere sulle proprie vite, sui propri sogni e sul senso ultimo della missione, fino a trovare la forza e il coraggio per portare a termine il proprio compito. Polemiche per l'uscita (in tv) ravvicinata alle elezioni politiche Usa. Trailer italiano e recensione.
  • La collina dei papaveri: (Kokuriko-zaka kara, Giappone 2011, animazione 91') di Goro Miyazaki. Trama: Umi è una ragazza di 16 anni, suo padre è morto in mare durante la guerra di Corea quando la sua nave aveva urtato una mina. La ragazza vive con i fratelli minori in una sorta di ostello che gestisce assieme alla nonna, ricavato da un ex ospedale costruito sulla “collina dei papaveri” che domina il porto. Ogni mattina issa due bandiere di segnalazione marittima, così come le aveva insegnato il padre da piccola. Shun è un ragazzo di 17 anni ed ogni mattina arriva al porto sul rimorchiatore del padre adottivo per poi andare a scuola: vede sempre quello strano rituale con le due bandiere che si ripete giorno dopo giorno... Il nuovo film dello Studio Ghibli. Presentato a Roma 2011. Trailer italiano e recensione.(Da martedì in sala)
  • Hotel Transylvania: (Usa 2012, animazione 91') di Genndy Tartakovsky. Trama: Hotel Transylvania è il suntuoso resort a cinque stelle di Dracula, dove mostri e famiglie possono divertirsi, liberi di essere i mostri quali sono, senza la presenza degli umani a dare loro fastidio. Durante uno speciale fine settimana, Dracula invita alcuni dei mostri più celebri al mondo – Frankenstein e la sposa, la Mummia, l’Uomo Invisibile, una famiglia di lupi mannari e altri – a celebrare il 118° compleanno della figlia Mavis. Per Drac, intrattenere tutti questi mostri leggendari non è certo un problema – ma il suo mondo sembra sgretolarsi quando arriva in albergo un ordinario ragazzo che si prende una bella cotta per la giovane Mavis. Trailer italiano e recensione.
  • Un milione di giorni: (Italia 2012, drammatico 90') di Emanuele Giliberti, con Piera Degli Esposti, Nino Frassica, Chiara Caselli. Trama: quattro storie, quattro donne. Figure in apparenza normali, ma in realtà di normale straordinarietà. Le protagoniste, colte ognuna in un momento particolarmente significativo della propria esistenza, raccontano infatti del proprio destino legato a quello di un uomo. Poi una quinta figura femminile, Concettina, una servetta ignorante ma intelligente alle prese con un Duchino vacuo, perfetta incarnazione della incapacità di capire il vero senso delle cose, lega il racconto, mentre un anello, passando di mano in mano, ne costituisce la continuità, attraverso lo scorrere di un milione di giorni. Trailer italiano.
  • La nave dolce: (Italia 2012, documentario 90') di Daniele Vicari, con Eva Karafili, Agron Sula, Halim Milaqi, Kledi Kadiu. Trama: l'8 agosto 1991 una nave albanese, carica di ventimila persone, giunge nel porto di Bari. Si chiama Vlora. A chi la guarda avvicinarsi appare come un formicaio brulicante, un groviglio indistinto di corpi aggrappati gli uni agli altri. Le operazioni di attracco sono difficili, qualcuno si butta in mare per raggiungere la terraferma a nuoto, molti urlano in coro “Italia, Italia” facendo il segno di vittoria con le dita. Fuori concorso a Venezia 2012. Trailer italiano.
  • Paris-Manhattan: (Francia 2012, commedia 77') di Sophie Lellouche; con Alice Taglioni, Patrick Bruel. Trama: Alice è giovane, bella e svolge con passione il suo lavoro di farmacista. L'unico problema è che è ancora single. Preferendo rifugiarsi nella passione che nutre per Woody Allen, resiste come può alle pressioni dei suoi famigliari che cercano in ogni modo di accasarla. Ma il suo incontro con Victor potrebbe cambiare le carte in tavola... Trailer italiano e recensione.
  • Red Lights: (Usa 2012, drammatico - thriller 113') di Rodrigo Cortés, con Cillian Murphy, Sigourney Weaver, Robert De Niro, Toby Jones. Trama: la Dottoressa Margaret Matheson e il suo collaboratore, Tom Buckley sono i più famosi investigatori a livello internazionale di fenomeni paranormali. Scettici per professione, hanno smascherato decine di falsi lettori del pensiero, di cacciatori di fantasmi, di guaritori e simili scoprendo quelli che Matheson chiama “red lights”, piccoli indizi che rivelano l’inganno che si nasconde dietro ognuno di questi eventi “soprannaturali”. Ma quando il leggendario sensitivo cieco Simon Silver riappare dopo un’assenza di 30 anni, la Dr. Matheson, sua impavida avversaria di un tempo, consiglia a Buckley di farsi da parte, perché sospetta che il carismatico lettore del pensiero sia coinvolto nella misteriosa morte, avvenuta trent’anni prima, di tre dei suoi più implacabili critici, e quindi sarebbe troppo pericoloso per lui affrontarlo. Dal regista di Buried. Trailer italiano e recensione.
  • Venuto al mondo: (Italia 2012, drammatico 127') di Sergio Castellitto, con Penelope Cruz, Emile Hirsch, Adnan Haskovic, Pietro Castellitto. Trama: carica di ricordi degli anni di guerra, Gemma si reca a Sarajevo con suo figlio Pietro per assistere a una mostra in memoria delle vittime dell’assedio, che include le fotografie del padre del ragazzo. Diciannove anni prima, Gemma lasciò la città in pieno conflitto con Pietro appena nato, lasciandosi alle spalle suo marito Diego, che non avrebbe mai più rivisto, e l’improvvisata famiglia sopravvissuta all’assedio: Gojko, l’irriverente poeta bosniaco, Aska, la ribelle ragazza musulmana e la piccola Sebina. L’intenso amore e la felicità tra Diego e Gemma non erano abbastanza per colmare l’impossibilità di Gemma a concepire figli. Nella Sarajevo distrutta dalla guerra, i due trovarono una possibile surrogata, Aska. Gemma spinse Diego tra le sue braccia per poi essere sopraffatta dal senso di colpa e dalla gelosia. Ora una verità attende Gemma a Sarajevo, che la costringe ad affrontare la profondità della sua perdita, il vero orrore della guerra e il potere di redenzione dell’amore. Tratto dall’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini. Trailer italiano e recensione.
  • Vicini del terzo tipo: (The Watch, Usa 2012, commedia - fantascienza 102') di Akiva Schaffer, con Ben Stiller, Vince Vaughn, Jonah Hill e Richard Ayoade. Trama: quattro ragazzi qualunque di periferia si uniscono per formare un gruppo di vigilanza di quartiere, ma solo per evadere dalle loro vite noiose per una notte a settimana. Ma quando scoprono accidentalmente che la loro città è stata infestata da alieni che si spacciano per ordinari abitanti di periferia, non avranno altra scelta che salvare la loro vigilanza - e il mondo - dallo sterminio totale. Trailer italiano e recensione.
    • shares
    • Mail