In Italia Pieraccioni supera De Sica, mentre Juno vola negli Usa

Ormai è un vero trionfo del cinema italiano. Dopo la chiusura di un 2007 da record, il 2008 ricomincia con gli stessi numeri, che vedono un dominio nazionale.Dopo uno snervante inseguimento durato un mese, Leonardo Pieraccioni ha messo la frecca e ha superato DeSica&Co, come indovinato solamente dal 6% di voi al Fantaboxoffice, con la

Ormai è un vero trionfo del cinema italiano.
Dopo la chiusura di un 2007 da record, il 2008 ricomincia con gli stessi numeri, che vedono un dominio nazionale.

Dopo uno snervante inseguimento durato un mese, Leonardo Pieraccioni ha messo la frecca e ha superato DeSica&Co, come indovinato solamente dal 6% di voi al Fantaboxoffice, con la sua Moglie Bellissima.

Se il cinepanettone targato De Laurentiis ha toccato l’altissima vetta dei 23 milioni di euro, quello di Pieraccioni si avvicina pericolosamente, toccando quota 19. Entrambi possono ritenersi soddisfattissimi, con il traguardo dei 25 a un passo per il primo e quello dei 22 per il secondo.

Continua a comportarsi benissimo Il mistero delle pagine Perdute, che bissa il successo Usa anche in Italia, arrivato quasi a 8 milioni di euro, mentre a conti fatti è passabile il totale della Bussola d’Oro, vicinissimo ai 9 milioni di euro. Buonissimo l’esordio per Halloween – The Beginning, con 1 milione e 200,000 euro raccolti in tre giorni, mentre con il passare delle feste son diventati interessanti i totali di Bee Movie, vicino ai 6 milioni di euro, di Leoni per Agnelli, vicino ai 4 e mezzo milioni di euro, e L’amore ai tempi del Colera, arrivato ai 3 milioni.

Aspettando il prossimo weekend, ricchissimo di uscite, vedi L’allenatore nel Pallone 2, Bianco e Nero e Io sono Leggenda, cosa sarà successo negli Usa? E andiamo a vederlo allora…


124 milioni di dollari raccolti nel primo weekend dell’anno sono un record per il mercato americano, per un 2008, dopo il 2007 da guiness, che meglio proprio non poteva cominciare…

A guardare tutti dall’alto si conferma Il mistero delle pagine Perdute, saldamente primo con altri 20 milioni di dollari raccolti, per un totale di 171 milioni di dollari, a un passo dal traguardo dei 200.
Chi risale al secondo posto, continuando incredibilmente ad incassare, è Io sono Leggenda, arrivato ai 228 milioni di dollari, a un passo dai fatidici 250.
Terza piazza invece, dalla quinta della scorsa settimana, per il sorprendente Juno.
Il trionfatore della Festa del cinema di Roma porta a casa altri 16 milioni di dollari, con la più alta media per sala della top 10, 8,428 $, per un totale di 52 milioni di dollari. Il traguardo dei 100, impensabile fino a un mese fa, è assolutamente alla portata della pellicola, pronta a stupire ancora.

Scenda finalmente al 4° posto Alvin Superstar, arrivato comunque all’incredibile totale di 177 milioni di dollari, con il sogno dei 200 pronto ad essere superato nel giro di massimo 10 giorni, mentre in quinta posizione troviamo una new entry, l’horror One Called Call, comportatosi benissimo, con 13 milioni di dollari incassati e una media per sala di 6,037 $.

Sesto posto per La guerra di Charlie Wilson, rialzatosi egregiamente dopo il deludente avvio, arrivato ormai ai 52 milioni di dollari, dopo esserne costato 75, settimo per P.S. I love You, a una manciata di dollari dai 40 milioni, e ottavo The Water Horse, ancora deludente e fermo ai 30 milioni di dollari.

Ancorato al 9° posto resta Sweeney Todd, che raggiunge il totale di 39 milioni di dollari, mentre risorge in 10° posizione Espiazione, con un + 64% degli incassi rispetto al weekend scorso, arrivato ai 20 milioni.
Prossimo weekend in arrivo First Sunday, in 2000 sale, In the name of The king, in più di 2500, e il cartoon The Pirates Who Don’t Do Anything, in 1200.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →