Golden Globe 2008: l’anno delle sorprese

Come avrete potuto leggere è stato l’anno delle sorprese ai Golden Globe. Sembrava dovesse essere una lotta a due tra Il Petroliere e Non è un paese per Vecchi, ed invece alla fine l’ha spuntata Espiazione, votato solo dall’11% di voi come possibile trionfatore, al FantaVincitore dedicato alla notte dei Globi. Il 33% era addirittua



Come avrete potuto leggere è stato l’anno delle sorprese ai Golden Globe.
Sembrava dovesse essere una lotta a due tra Il Petroliere e Non è un paese per Vecchi, ed invece alla fine l’ha spuntata Espiazione, votato solo dall’11% di voi come possibile trionfatore, al FantaVincitore dedicato alla notte dei Globi. Il 33% era addirittua convinto che vincesse American Gangster, rimasto invece clamorosamente a bocca asciutta.

Siete stati leggermente più bravi per il Miglior Film Musicale o Commedia, dove il 29% di voi aveva pronosticato Sweeney Todd, anche se pure qui come favorito avevate indicato Juno, 42% dei voti, incredibilmente uscito dalla serata a mani vuote.
Avete azzeccato perfettamente il Miglior Attore Protagonista, Daniel Day-Lewis, votato dal 46% di voi, e la Miglior Attrice Protagonista, Julie Christie, votata dal 31%.

Dove nessuno, ma proprio nessuno, avrebbe mai scommesso un euro è sulla Miglior Regia, che ha visto trionfare a sorpresa Julian Schnabel per Lo scafandro e la Farfalla, votato da nessuno di voi… zero voti per un trionfo, clamoroso.
Lo stesso film si è aggiudicato anche il premio come Miglior film straniero dell’anno, con il 20% di voi che aveva azzeccato il pronostico, mentre siete stati perfetti a premiare Johnny Depp, 71% dei voti, e pessimi a eleggere Marion Cotillard per La Vie en rose, votata solo dal 15% di voi.

A conti fatti una premiazione che rimescola totalmente le carte in gioco per la Notte degli Oscar.
Espiazione entra seriamente tra i favoritissimi della vigilia, mentre sembrano ormai tagliati fuori sia American Gangster che Juno.

I Coen potrebbero spuntarla per la Miglior Regia, visto che l’Academy solitamente è molto meno coraggiosa e difficilmente potrà andare a premiare nuovamente Schnabel, mentre Sweeney Todd esce ringalluzzito dalla premiazione, con Depp che potrebbe nuovamente centrare una Nomination e la pellicola che potrebbe stupire tutti nella cinquina finale per il Miglior Film.

Sembrano scontati i trionfi per Daniel Day-Lewis e Cate Blanchett, per Io non sono Qui, mentre è apertissima la corsa per la statuetta femminile, dove Ellen Page potrebbe risollevari le sorti del bisfrattato Juno, con una sorta di contentino alla pellicola.

Ma a questo punto non ci resta che attendere le nominations agli Oscar e aspettare la fatidica notte… tutto il resto è noia.

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →