Bambi: cacciatore americano condannato da un giudice a guardare il classico Disney

Giudice americano condanna bracconiere a guardare ripetutamente il "Bambi" di Walt Disney.

Un cacciatore statunitense di nome David Berry Jr. è stato condannato ad un anno di prigione e a ripetute proiezioni del film Bambi di Walt Disney dopo aver ucciso illegalmente centinaia di cervi. Un giudice del Missouri ha imposto a Berry Jr. di guardare il film classico del 1942 una volta al mese, a partire dal 23 dicembre. Oltre ad un anno di carcere, la scorsa settimana l'uomo in libertà vigilata ha ricevuto altri 120 giorni di pena per essere stato trovato in possesso di armi da fuoco dopo una perquisizione, il che significa che si è guadagnato altre 4 proiezioni di Bambi.

David Berry Sr, David Berry Jr. e Kyle Berry sono stati tutti arrestati e accusati di ciò che le autorità definiscono "uno dei maggiori casi di bracconaggio di cervi nel Missouri". Il trio cacciava illegalmente i cervi, tagliava loro la testa e ne abbandonava le carcasse. Non sono disponibili numeri precisi, ma le autorità dicono che i tre uomini sono responsabili della morte di centinaia di cervi nel corso degli ultimi anni. Gli uomini erano sotto inchiesta da parte di autorità statali, federali e canadesi, e agenti della Protezione Ambientale in un'indagine in corso da alcuni anni che coinvolgeva indagati in Kansas, Missouri, Nebraska e Canada.

Un totale 14 cacciatori sono stati coinvolti nelle indagini, ma David Berry Jr. è l'unico che dovrà guardare Bambi una volta al mese per i successivi 16 mesi di detenzione. Inoltre a Berry Jr. e David Berry Sr. è stata vietata la caccia a vita.

Randy Doman, capo della MDC Protection Division, afferma che i "bracconieri seriali" non hanno "rispetto per gli animali, le regole della buona caccia e non sono infastiditi dal fatto che stanno rubando agli altri". Doman ha continuato dicendo che si tratta di "avidità ed ego" per gli uomini che sono stati catturati a seguito della lunga indagine. Doman ha spiegato il motivo per cui le carcasse dei cervi venivano abbandonate.

Prendere solo le teste è il loro modo di ottenere un trofeo e lasciare la carcassa dietro è solo qualcosa in più. Mentre ci sono alcuni casi in cui i bracconieri cercano corna per profitto, con questo gruppo si trattava più del brivido per l'uccisione stessa.

 

Ad altri uomini coinvolti nella macellazione illegale di centinaia di cervi sono state comminate pene di diversa natura, la maggior parte di loro ha ricevuto una sospensione della licenza di caccia per diciotto anni insieme a sostanziose multe.

 

 

Fonte: Screenrant / News Leader di Springfield

 

 

  • shares
  • Mail