Jungle Cruise: Emily Blunt pagata 13 milioni di dollari meno di The Rock

Il film Disney "Jungle Cruise" con The Rock e Emily Blunt riapre il dibattito sulla disparità salariale a Hollywood.

Il dibattito sulla disparità salariale a Hollywood potrebbe sembrare superfluo, dato che alla fine i compensi vengono pattuiti a seconda di quanto un attore sia più o meno "bancabile", cioè il suo nome sia di richiamo per gli spettatori e quindi in grado di attirare pubblico nelle sale. Il problema sorge invece quando vengono messi a confronto compensi di attori di sesso opposto, e l'uomo risulta spesso molto più valutato della donna. Come abbiamo spiegato poc'anzi, in alcuni casi questa disparità è giustificata, ma recentemente alcune persone stanno mettendo in dubbio la tesi del "bancabile" a causa di Jungle Cruise, il film Disney in arrivo l'anno prossimo che vedrà The Rock incassare un assegno molto più alto della sua co-protagonista Emily Blunt.

Dwayne Johnson è attualmente l'attore più bancabile di Hollywood, un traguardo raggiunto con duro lavoro e un'approccio mai supponente al suo status di "divo". The Rock per il ruolo del capitano di un'imbarcazione a vapore in "Jungle Cruise" ha ottenuto un compenso di ben 22 milioni di dollari, mentre per Emily Blunt che lo affiancherà nel film i milioni incassati saranno solo 9, il che significa una disparità di compenso di ben 13 milioni.

A questo proposito ci sono pareri contrastanti, per alcuni il 46enne The Rock si è guadagnato questa disparità di trattamento, per altri Blunt a 35 anni ha una popolarità conclamata, consolidatasi con i recenti ruoli in A Quiet Place - Un posto tranquillo e soprattutto nel sequel Disney Il ritorno di Mary Poppins.

Dwayne Johnson d'altro canto ha un carnet di blockbuster davvero impressionante a partire dai film di Fast and Furious per arrivare al sequel Jumanji - Benvenuti nella giungla, si parla di incassi oltre il miliardo di dollari, ma in entrambi i casi l'attore era affiancato da un cast "all star". Quando Johnson ha dovuto camminare con le sue gambe non è andata altrettanto bene: vedi il thriller d'azione Skyscraper che ha stentato al botteghino e il remake Baywatch che invece è stato un grande flop. Meglio è andata con Rampage accolto tiepidamente in patria, ma salvato dagli incassi internazionali. Recentemente l'attore e superstar del wrestling oltre ad aver ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame, con un introito personale annuo dell'ammontare di 120 milioni di dollari si è piazzato al secondo posto nella lista stilata da Forbes degli attori più pagati di Hollywood.

Per quanto riguarda Emily Blunt è indubbio che il talento a livello attoriale sia palesemente superiore a quello di Johnson, che è comunque cresciuto molto nel corso degli ultimi anni. Blunt ha collezionato diverse candidature nel corso della sua carriera con nomination ai BAFTA e Golden Globes, e c'è la concreta possibilità che il ruolo di Mary Poppins le porterà anche la sua prima candidatura agli Oscar. Inoltre Blunt si è rivelata anche una credibile eroina d'azione, stiamo parlando del ruolo del soldato Rita Vrataski al fianco di Tom Cruise nell'action fantascientifico Edge of Tomorrow - Senza domani, insomma stiamo parlando di un'attrice davvero completa, i cui crediti però non la rendono al momento paragonabile, almeno a livello di compenso, al collega Dwayne Johnson.

La disparità di compensi è qualcosa che a Hollywood è sempre stata al centro di polemiche, con il movimento #MeToo dello scorso anno che ha riacceso il dibattito. "Jungle Cruise" arriverà nelle sale il 24 luglio 2020.

 

 

 

Fonte: TMZ / The Jasmine Brand

 

 

 

  • shares
  • Mail