• Film

Stasera in tv: “Delitto sul lago” su Rete 4

Rete 4 stasera propone Delitto sul lago (Meurtres sur le lac Léman), poliziesco televisivo del 2016 diretto da Jean-Marc Rudnicki e interpretato da Corinne Touzet, Jean-Yves Berteloot e Marc Robert.

[Per visionare il trailer clicca sull’immagine in alto]

 

Cast e personaggi

Corinne Touzet: Sandrine Zermatten
Jean-Yves Berteloot: Louis Jolly
Marc Robert: Jean-Pierre / Jean-Michel Mangin
Marc Samuel: Olivier Finet
Karine Texier: Clara Dumont
Stéphan Wojtowicz: Antoine Duvivie

 

La trama

 

Evian, sulle rive del lago Lemàno. Tre giorni prima dell’inizio del locale festival dei Flottins, un uomo d’affari svizzero viene trovato annegato. Il suo corpo è stato zavorrato ad una scultura che ritrae un essere fantastico e le cui statue simboleggiano il festival. Anche se la leggenda locale narra che questi Flottins hanno in passato salvato alcuni abitanti di Evian che stavano affogando, l’assassino usa invece questa tradizione folkloristica per uccidere. Le origini della vittima costringono il poliziotto francese Louis Jolly (Jean-Yves Berteloot) a condurre le indagini e a collaborare con Sandrine Zermatten (Corinne Touzet), una poliziotta svizzera. I due intraprendono una corsa contro il tempo per identificare il killer, mentre Louis capisce gradualmente che la presenza di Sandrine al suo fianco non è solo una semplice casualità.

 

Curiosità

  • Delitto sul lago aka Meurtres sur le lac Léman fa parte di “Meurtres à…” una serie di polizieschi televisivi di produzione franco-belga.
  • Corinne Touzet che interpreta Sandrine Zermatten è nota per il ruolo di Isabelle Florent nella serie televisiva Il comandante Florent.
  • Jean-Yves Berteloot che interpreta Louis Jolly ha interpretato il conte e militare svedese Hans Axel von Fersen nella miniserie tv La rivoluzione francese ed è apparso nei film Libero e scansafatiche e Supercondriaco – Ridere fa bene alla salute.
  • Il regista Jean-Marc Rudnicki ha diretto episodi per le serie tv Julie Lescaut, Sulle tracce del crimine, Diane, uno sbirro in famiglia e Il comandante Florent.
  • Il film è ambientato sul lago Lemàno (in francese lac Léman) spesso impropriamente chiamato lago di Ginevra. Si trova sul confine franco-svizzero e si estende per il 40% in Francia e per il restante 60% in Svizzera.
  • Le vicende del film si svolgono presso Évian-les-Bains, un comune francese di 8.359 abitanti situato nel dipartimento dell’Alta Savoia nella regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi. La cittadina è un noto centro termale sul lago Lemàno, possiede un casinò e diversi hotel di lusso. La località è famosa per l’omonima acqua e per aver ospitato la conferenza di Evian nel 1938 e gli accordi di Évian, che segnarono la fine della guerra d’Algeria nel 1962.
  • L’imbarcazione che incappa nel cadavere durante la navigazione fa parte della Compagnie générale de navigation sur le Lac Léman (CGN), società specializzata nella navigazione sul lago Lemàno e conosciuta per la flotta “Belle Époque” costituita da battelli a vapore.
  • Il “Festival di Flottins” conta 650 edifici della città decorati, 500 sculture in legno e 25 carri allegorici che suonano musica e raccontano storie con l’ausilio di cantastorie, musicisti, attori e artisti circensi. Questo magico universo nasce dalla fertile immaginazione di Alain Benzoni, direttore del Théâtre de la Toupine.