A un metro da te: nuovo trailer italiano del film con Cole Sprouse e Haley Lu Richardson

A un metro da te: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film drammatico di Justin Baldoni nei cinema italiani dal 21 marzo 2019.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Notorious Pictures ha reso disponibile un nuovo trailer italiano di A un metro da te (Five Feet Apart). Il film è basato sull'omonimo romanzo di Rachel Lippincott ed è chiaramente indirizzato ad un pubblico di ragazzi e a tutti coloro che hanno apprezzato il dramma Colpa delle stelle.

Il trailer ci mostra due ragazzi che iniziano una storia d'amore. La differenza principale da qualsiasi altra storia d'amore è che sono entrambi molto malati e costretti a stare ad un metro e mezzo l'uno dell'altro, oppure potrebbero morire. Il filmato ci racconta di un viaggio tanto emozionante quanto frustrante per questi due ragazzi, che hanno una profonda comprensione di ciò che stanno entrambi attraversando e cercano di approcciarlo nel migliore dei modi, anche se non è affatto facile.

 

Stella (Haley Lu Richardson) e Will (Cole Sprouse) hanno diciassette anni, si conoscono nell’ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato. Vivere in un tempo preso in prestito significa vivere ogni momento, e mentre le sfide si innalzano, Will e Stella scopriranno una forza dentro di loro imparando rapidamente che le possibilità di restare vicini sono infinite, anche senza sfiorarsi. Una storia sul potere dell’amore che lotta contro il tempo e lo spazio.

 

Haley Lu Richardson ha recentemente parlato del film in un'intervista a Cosmopolitan, spiegando il messaggio che sperano di trasmettere nel film.

Ho visto il film di recente per la prima volta e mi sono sentita come se potessi vedere il divertimento che stavamo provando nel film. Portare gioia e vita a questi personaggi, serve solo a mostrare che tutti coloro che hanno la fibrosi cistica, vivono la loro vita comunque. Una delle mie battute preferite nel film è quando il mio personaggio dice: "Tutto questo tempo ho vissuto per fare la terapia, invece di fare la terapia per poter vivere". Mi ha colpito così tanto e spero che arrivi alla gente. Può essere qualcosa di ampio respiro, il messaggio è che anche se hai qualcosa che ti trattiene ma vuoi comunque fare qualcosa, vai avanti e combatti. Devi combattere per vivere. Non devi consegnare tutta la tua anima a quella cosa, a quel mostro.

Justin Baldoni dirige da una sceneggiatura di Mikki Daughtry e Tobias Iaconis. Il cast comprende anche Moises Arias, Kimberly Hebert Gregory, Parminder Nagra, Claire Forlani, Emily Baldoni, Elena Satine, Gary Weeks e Sophia Bernard. "A un metro da te" arriva nelle sale italiane il 21 marzo.

 

 

A un metro da te: trailer italiano del film con Cole Sprouse e Haley Lu Richardson

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cole Sprouse e Haley Lu Richardson protagonisti del trailer italiano di A un metro da te (Five Feet Apart). Sprouse e Richardson sono due adolescenti, Will Newman e Stella Grant, entrambi affetti da fibrosi cistica. I due si incontrano in un ospedale e si innamorano, anche se non possono avere alcun contatto tra di loro.

Stella (Haley Lu Richardson) e Will (Cole Sprouse) hanno diciassette anni, si conoscono nell’ospedale dove sono entrambi ricoverati ed è amore a prima vista. La malattia li costringe a restare sempre a una distanza di sicurezza di un metro e mezzo, per non rischiare di trasmettersi tra loro batteri che potrebbero essere letali, e questo rende tutto molto complicato. Vivere in un tempo preso in prestito significa vivere ogni momento, e mentre le sfide si innalzano, Will e Stella scopriranno una forza dentro di loro imparando rapidamente che le possibilità di restare vicini sono infinite, anche senza sfiorarsi. Una storia sul potere dell’amore che lotta contro il tempo e lo spazio.

 

 

In un'intervista Cole Sprouse ha parlato della responsabilità nell'accettare il ruolo di un personaggio affetto da fibrosi cistica. Il giovane attore si è fatto in quattro per cercare di ritrarre il suo personaggio con grande cura al fine di ridurre al minimo le imprecisioni.

Ci sono alcuni ruoli che hanno una vera responsabilità per una rappresentazione accurata, questo era uno di quelli. Alcuni dicono che la valuta della poesia è l'accettazione di altri poeti, e non desidero un pubblico più grande di quelli che possono riconoscersi con le sfide mostrate dai personaggi di questo film. Spero che abbiamo reso loro giustizia, questo è stato tutto per voi ragazzi.

 

Il regista Justin Baldoni ha rivelato di aver avuto l'idea per il film dopo aver parlato con uno dei suoi amici delle relazioni sentimentali che coinvolgono la fibrosi cistica. Baldoni afferma di aver discusso delle complicazioni che la malattia può portare nel cercare di preservare queste relazioni, discussioni che hanno fortemente  influenzato "A un metro da te".

"A un metro da te" è diretto da Justin Baldoni da una sceneggiatura scritta da Mikki Daughtry e Tobias Iaconis. Oltre a Cole Sprouse e Haley Lu Richardson, il film vede la partecipazione di Moises Arias, Kimberly Hébert Gregory, Paraminder Nagra e Claire Forlani. "A un metro da te" è prodotto da Cathy Schulman e Justin Baldoni.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail