Speciale Home Video: Planet Terror, Stardust, Surf’s up, Sms: sotto mentite spoglie, L’abbuffata, Scrivilo sui muri

planet terror dvd 3In arrivo per il mercato home video i successi del primo trimestre della stagione (ottobre-dicembre): davvero un’ottima occasione qualora ve li foste persi nel momento del loro passaggio in sala. E se negli ultimi week-end “Simpson – The movie” ha sbaragliato la concorrenza, nonostante altre significative uscite, in questo fine settimana sono parecchie le novità di rilievo. Eccole (e buona visione):

- Planet terror (di Robert Rodriguez, USA): In America uscirono insieme, “Grindhouse” di Tarantino (già disponibile in Dvd) e questo “Planet Terror”, due mediometraggi d’autore per celebrare i film di serie Z degli anni ’70 di cui i due registi sono veri e propri cultori. In America fu un flop totale, così in Italia si decise di scindere i due prodotti, diluendoli un poco fino ai 90° minuti canonici, e precludendo così al pubblico nostrano le possibilità di cogliere la genialità dell’impianto narrativo e registico messo in atto dai due ragazzi terribili.

Nonostante questa mossa i risultati al botteghino però non sono stati esaltanti: troppo fine il gioco di Tarantino, forse troppo “forte” questo di Rodriguez, infarcito come è di zombie, militari psicotici, mitragliatrici al posto di gambe mozzate… Eppure questo “Planet terror” mostra tutte le carte in regola per soddisfare due palati precisi: sia i fan dello splatter, che troveranno in questa pellicola un’opera prettamente di genere ma di qualità molto superiore alla media, sia i cinefili più accorti che, proprio come in “Grindhouse”, potranno passare le due ore di visione nel decifrare le centinaia di citazioni e situazioni di film celebri dei ’70…

surfs up dvd- Surf’s up (di Ash Brannon, USA) – Una gara di surf fra pinguini. Le solite voci famose di contorno: in America attori di primo calibro, in Italia di calibro relativo. Per bambini.

- Stardust (di Mattew Vaughn, USA): Fantasy puro al 100%, basato su un romanzo di Neil Gaiman. Ideale se i vostri figli vi chiedono per la millesima volta “Le cronache di Narnia” ma voi, pur non volendoli deludere, paghereste oro pur di non vedere un leone o un armadio. Storia di streghe e mondi fatati. Si rivede Michelle Pfeiffer, e solo questo vale il prezzo del biglietto. C’è anche De Niro nelle parti di un pirata. Per alcuni è la nuova prova di un grande attore, per altri un oltraggio alla carriera di un grande attore. Appartenendo alla seconda schiera, non mi spingo più avanti.

- Sms: sotto mentite spoglie (di Vincenzo Salemme, Italia) – Clamoroso successo al botteghino, sarà l’antipasto ideale per chi è in fremente attesa per l’arrivo dei film di Natale di DeSica&co. . Per gli altri, quattro risate. Al massimo cinque. Ma a sei proprio no…

- L’abbuffata (di Mimmo Calopresti, Italia) – Se volete un film italiano ma vi vergognate di arrivare in cassa con in mano il film di Salemme… La solita impressione che si ha con gli autori italiani: più che piacere, devono piacere…

- Scrivilo sui muri (di Giancarlo Scarchilli, Italia) – L’ennesimo figlio illegittimo di “Notte prima degli esami”. Ma qui non si ride. Ragazzi che scrivono sui muri e ragazze che si innamorano di ragazzi che scrivono sui muri: “gioventù bruciata” in salsa mediterranea… Per adolescenti in fase “pigiama party”.

  • shares
  • Mail