Box Office Italia, Dragon Ball batte il premio Oscar Green Book

Male al debutto sia Domani è un altro Giorno che Croce e Delizia.

Un esordio trionfale. Dragon Ball Super: Broly ha sbancato il botteghino italiano, incassando la bellezza di 1.670.284 euro in 4 giorni, con una media di 4.387 euro a sala e 232.751 spettatori paganti. Un vero colpaccio per Kock Media, riuscita a battere un premio Oscar.

Green Book, al suo quinto settimana, è infatti tornato prepotentemente in alto, con 475 sale a disposizione e poco più di un milione di euro in cassa. Totale di 7.311.311 euro per la pellicola di Peter Farrelly, che punta con slancio al sogno dei 10 milioni. Deludente, inutile girarci attorno, il debutto di Domani è un altro Giorno. L'amara commedia con Mastandrea e Giallini non è andata oltre i 706.326 euro in 4 giorni, con 408 sale a disposizione e una media inferiore ai 2000 euro a copia. Meglio non è andata a Croce e Delizia della Warner, partito con 531.121 euro e una media di 1.413 euro, per due titoli che sono inspiegabilmente andati a cannibalizzarsi tra loro. Anche perché 10 giorni senza Mamma continua ad incassare, tanto dall'aver raggiunto i 6.669.122 euro. Altro debutto poco esaltante quello di Ancora auguri per la Tua Morte, esordiente con 554.335 euro, mentre The Lego Movie 2 ha raggiunto i 1.360.984 euro, The Mule i 6 milioni, e Un uomo Tranquillo i 1.245.322 euro. Debutto da 311.264 euro, infine, per C'era una volta il Principe Azzurro.

Weekend a senso unico quello che partirà dopodomani grazie all'uscita di Captain Marvel, seguito nella giornata di giovedì da Gloria Bell di Sebastián Lelio, I Villeggianti, The Guilty, Non sposate le mie figlie 2, Cocaine, Asterix e il segreto della polvere magica, Il Carillon, La Fuga e C'è tempo di Walter Veltroni.

  • shares
  • Mail