E' morto l'attore Pino Caruso

E' scomparso l'attore e scrittore palermitano Pino Caruso, aveva 84 anni.

E' scomparso a 84 anni Pino Caruso, l'attore da tempo malato è morto ieri sera a Roma.

Pino Caruso nasce a Palermo il 12 ottobre 1934, negli anni '50 inizia la sua carriera nella recitazione nella sua città natale come attore drammatico in teatro. Nel 1965 si trasferisce a Roma e si cimenta con il cabaret lavorando nel cast de Il Bagaglino (1965-1967), seguirà una prolifica carriera nei varietà televisivi (Teatro 10, Dove sta Zazà, Mazzabubù).

Il debutto cinematografico arriva nel 1963 con il ruolo di un giovane patriota ne Il Gattopardo di Luchino Visconti (1963), seguiranno ruoli nel musicarello La più bella coppia del mondo (1968), Malizia di Salvatore Samperi (1973) e due collaborazioni con Pasquale Festa Campanile in Dimmi che fai tutto per me e (1976) e Gegè Bellavita (1978). Nel 1976 passa dietro la macchina da presa dirigendo e interpretando "Sedotto e violentato", un episodio della commedia Ride bene... chi ride ultimo, nel 1981 recita con Massimo Boldi e Andy Luotto in L'esercito più pazzo del mondo e appare nel 1989 film Scugnizzi di Nanni Loy.

Gli anni '90 lo vedono recitare nella miniserie televisiva Ultimo (1998) e in La strategia della maschera, lungometraggio di Rocco Mortelliti da un'idea di Andrea Camilleri. Gli anni 2000 lo vedono al fianco di Ficarra e Picone in La matassa e molto impegnato sul fronte televisivo con ruoli in diverse fiction tra cui L'onore e il rispetto, Un Natale per due, Squadra antimafia 7 e più recentemente Solo. L'ultimo ruolo cinematografico di Caruso risale al 2016, l'attore interpreta un parroco nel film ispirato ad una storia vera Abbraccialo per me diretto da Vittorio Sindoni.

 

Filmografia


Il Gattopardo, regia di Luchino Visconti (1963)
La più bella coppia del mondo (1968), regia di Camillo Mastrocinque
Gli infermieri della mutua (1969), regia di Giuseppe Orlandini
La mano (La main), regia di Henri Glaeser (1969)
Un elmetto pieno di... fifa (Le mur de l'Atlantic), regia di Marcel Camus (1970)
Quella piccola differenza (1970), regia di Duccio Tessari
Gli amici degli amici hanno saputo (1973), regia di Fulvio Marcolin
Malizia, regia di Salvatore Samperi (1973)
La seduzione, regia di Fernando Di Leo (1973)
La governante, regia di Giovanni Grimaldi (1974)
Dupont Lajoie, regia di Yves Boisset (1975)
La donna della domenica regia di Luigi Comencini (1975)
Dimmi che fai tutto per me, regia di Pasquale Festa Campanile (1976)
Sedotto e violentato, episodio di Ride bene... chi ride ultimo, regia di Pino Caruso (1976)
Il marito in collegio, regia di Maurizio Lucidi (1977)
Il... Belpaese, regia di Luciano Salce (1977)
Gegè Bellavita, regia di Pasquale Festa Campanile (1978)
Il ficcanaso, regia di Bruno Corbucci (1981)
L'esercito più pazzo del mondo, regia di Marino Girolami (1981)
Canto d'amore, regia di Elda Tattoli (1982)
Scugnizzi, regia di Nanni Loy (1989)
Per quel viaggio in Sicilia, regia di Egidio Termine (1991)
Il miracolo di Santa Rosalia, regia di Riccardo Di Blasi (1997)
La strategia della maschera, regia di Rocco Mortelliti (1998)
Traffico, regia di Alessandra Popolin (1999)
Come inguaiammo il cinema italiano - La vera storia di Franco e Ciccio, regia di Ciprì e Maresco (2004)
La matassa, regia di Ficarra e Picone e Giambattista Avellino (2009)
Abbraccialo per me, regia di Vittorio Sindoni (2016)

 

Fonte: Ansa

 

 

  • shares
  • Mail