Blonde di Andrew Dominik, Ana de Armas sarà Marilyn Monroe?

Il regista de 'L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford' per il nuovo biopic su Marilyn Monroe.

Otto anni dopo My Week with Marilyn di Simon Curtis, film che valse due nomination agli Oscar per Michelle Williams e Kenneth Branagh, Marilyn Monroe sarà nuovamente protagonista di un 'biopic', Blonde di Andrew Dominik, 51enne regista neozelandese fermo dal 2012, anno di Cogan - Killing Them Softly.

Ebbene secondo Collider la 30enne cubana Ana de Armas (Blade Runner 2049, Knock Knock, War Dogs) sarebbe in trattativa per indossare gli iconici abiti della più celebre bionda di tutti i tempi, dopo anni e anni di interruzioni e intoppi che hanno visto cadere prima Jessica Chastain e a seguire Naomi Watts. La De Armas, lanciatissima, prenderà parte anche ai prossimi film di Olivier Assayas, Rian Johnson e Danny Boyle.

La pellicola, che è stata da poco abbracciata da Netflix, prenderà ispirazione dall'omonimo romanzo di Joyce Carol Oates, arrivato in Italia con Bompiani. L'infanzia negata, l'adolescenza turbolenta, il successo, la fama, gli amori infelici, l'impossibile desiderio di maternità, gli antidepressivi, la solitudine disperata e vitale di una donna che è rimasta vittima del suo stesso sogno: quello di essere amata. La Oates ha riscritto la vita di Marilyn Monroe e ne ha fatto un romanzo di fantasia, in cui le molte vite e le mille contraddizioni di un'icona contemporanea si fondono e si confondono insieme, in una foto composta da mille tasselli, un'immagine sempre imprendibile eppure eternamente fissata nell'incorruttibile istantanea del Mito.

Via alle riprese in estate.

Fonte: TheFilmStage

  • shares
  • Mail