E’ morto Larry Cohen, regista di “Baby Killer” e “The Stuff”

E’ scomparso all’età di 77 anni il regista Larry Cohen, tra i suoi film più noti “Baby Killer”, “The Stuff” e “I vampiri di Salem’s Lot”.

E’ morto all’età di 77 anni Larry Cohen regista dell’horror di culto Baby Killer.

Dopo una gavetta come sceneggiatore di serie tv, Cohen debutta alla regia nel 1972 con il crime Bone interpretato da Yaphet Kotto, seguito dall’action Black Caesar – Il Padrino nero, un remake del classico Piccolo Cesare (1931)

Nel 1974 Cohen gira il cult horror Baby Killer (It’s Alive) che fruirà di due sequel, diretti entrambi da Cohen: It’s Alive Again (1978) e Baby Killer III (1987).  Negli anni ’80 scrive le sceneggiature della trilogia Maniac Cop e dirige il cult horror The Stuff – Il gelato che uccide del 1985 e I vampiri di Salem’s Lot (1987) sequel della miniserie tv Salem’s Lot (1979) tratta da un racconto di Stephen King.

Dopo un periodo dedicato alla scrittura Cohen negli anni ’90 torna alla regia con i thriller L’ambulanza (1990) e Chi è Susan? (1995) e l’actionSfida finale (1996). L’ultima regia di Cohen risale al 2006 con l’episodio “Strada per la morte” dell’antologia horror Masters of Horror.

 

Filmografia

 

Bone (1972)
Black Caesar – Il Padrino nero (Black Caesar) (1973)
Tommy Gibbs criminale per giustizia (Hell Up in Harlem) (1973)
Baby Killer (It’s Alive) (1974)
God Told Me To (1976)
The Private Files of J. Edgar Hoover (1977)
It Lives Again (1978)
Che fatica essere lupi (Full Moon High) (1981)
See China and Die (1981)
Il serpente alato (Q) (1982)
Special Effects (1984)
Vicolo cieco (Perfect Strangers) (1984)
The Stuff – Il gelato che uccide (The Stuff) (1985)
Baby Killer III (It’s Alive III: Island of the Alive) (1987)
I vampiri di Salem’s Lot (A Return to Salem’s Lot) (1987)
Illusione mortale (Deadly Illusion) (1989)
Strega per un giorno (Wicked Stepmother) (1988)
L’ambulanza (The Ambulance) (1990)
Chi è Susan? (As Good As Dead) (1995)
Sfida finale (Original Gangstas) (1996)
Masters of Horror – Serie TV, episodio Strada per la morte (2006)

 

 

Fonte: Variety