A spasso con Willy: trailer italiano e poster del film d'animazione di Eric Tosti

A spasso con Willy: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film d'animazione di Eric Tosti nei cinema italiani dal 18 aprile 2019.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Notorious Pictures ha reso disponibili trailer italiano e locandina di A spasso con Willy, una nuova avventura d'animazione fantascientifica diretta da Eric Tosti in arrivo nei cinema italiani il 18 aprile.

Un'astronave intrappolata in un campo di asteroidi esplode. Due scialuppe di salvataggio si separano dalla navicella in direzioni opposte. Quella con a bordo il giovane Willy, separato dai suoi genitori, e Buck, un robot esperto di sopravvivenza, atterra su un pianeta sconosciuto. Questo è il punto di partenza di una grande avventura che durerà un intero anno, in un misto di fantascienza, commedia e film d'avventura.

Il nostro desiderio è che questo film ricordi lo spirito delle grandi commedie d'avventura della nostra gioventù, come I Goonies o Ritorno al futuro, che portavano con loro quella sensazione di spensieratezza e ottimismo, e sono stati in grado di parlare ad una grandissima fetta di pubblico. Pertanto, l'allegria prevarrà, perché, lungi dall'essere angoscianti o oppressivi, anche se ci sono momenti di tensione e tristezza, immaginiamo A spasso con Willy come un "Feel Good Movie" per i bambini (e le loro famiglie), poiché crediamo profondamente nella capacità del pubblico di provare meraviglia, indipendentemente dalla loro età!

Eric Tosti - Regista

 

Girando attorno a molteplici problemi emotivi (tensioni, discussioni, riconciliazioni) "A spasso con Willy" diventa una storia di formazione, di apprendimento e persino una storia di "redenzione" attraverso l'intima ricerca della missione esplorativa del nostro piccolo eroe.

 

 

La trama ufficiale:

 

A seguito della distruzione della loro navicella, Willy viene separato dai genitori con cui viaggiava nello spazio. La sua capsula di salvataggio atterra su un pianeta selvaggio e inesplorato. Con l'aiuto di Buck, un robot di sopravvivenza, dovrà cavarsela fino all'arrivo dei soccorsi. Nel frattempo Willy, Buck e Flash, una creatura aliena con cui hanno stretto amicizia, scopriranno il pianeta, la sua fauna, la sua flora... ma anche i suoi pericoli.

 

NOTE DI REGIA

 

"A spasso con Willy" è un film d'avventura ambientato nel mondo della fantascienza. Come tale, in esso sono contenuti oggetti di scena futuristici, robot e persino astronavi. Il loro carattere grafico richiamerà la fantascienza degli anni '70 e '80, con uno spirito "vintage". Sono state privilegiate le forme angolari per l'astronave, che ospita il nostro eroe nell'apertura del film, così come per la capsula di salvataggio che si separa dalla navicella che esplode, proprio come le astronavi del primo "Star Wars". Buck, il robot che accompagna il nostro eroe sul pianeta, sarà in parte ispirato a "V.I.N.CENT", il robot della Disney del 1979 "The Black Hole – Il buco nero". Colori di uso comune e sobri verranno applicati a tutti gli elementi del mondo sci-fi del nostro piccolo eroe: vasi, oggetti futuristici, fino alla tuta spaziale di Willy. Solo il nostro robot si discosterà da questa regola, il suo rosso fiammeggiante segna la rottura, o il collegamento, tra i due universi (quello tecnologico in contrapposizione a quello selvaggio e naturale) in cui Willy deve ora vivere e crescere. Il film inizia come una "opera spaziale", poi assume il tema classico del "naufrago su un'isola deserta" per diventare una storia d'avventura robinsoniana. Solo che qui l'isola deserta è un pianeta inesplorato. Gli artisti grafici hanno avuto quindi carta bianca per inventare un intero mondo sconosciuto. Questo pianeta è composto da due mondi molto diversi: da una parte il deserto dove atterrano i nostri eroi e dall'altra l'immensa foresta in cui vanno a rifugiarsi. Ognuno di questi mondi è stato trattato graficamente in base a ciò che rappresenta. Una distesa arida, costellata di rocce taglienti – il deserto è una zona estremamente pericolosa e un ambiente aggressivo. La foresta, al contrario, è calda e rigogliosa, dal tratto più "rotondo", e simboleggia sicurezza e dolcezza, anche se i suoi pericoli sono sempre in agguato. [Eric Tosti]

 

Eric Tosti ha iniziato a realizzare animazione in formato 8 mm all'età di 13 anni. Ha co-diretto il suo primo cortometraggio in stop motion nel 1998 (Mon copain?) con David Alaux. Nel 2000 fonda la società di produzione TAT Productions con David Alaux e Jean-François Tosti e nel 2006 inizia a lavorare nell'animazione 3D. Successivamente, hanno scritto, prodotto e diretto lo speciale TV "Spike" e iniziato a sviluppare "Vita da giungla". Distribuita in tutto il mondo, la serie è diventata un grande successoL con una terza stagione al momento in produzione. Il primo film di TAT Productions, Vita da giungla – Il film, scritto da Eric Tosti, David Alaux e Jean-François Tosti ha raggiunto i 700.000 ingressi in Francia ed è stato il quarto film francese più venduto all'estero nel 2017 (venduto in più di 50 paesi). "A spasso con Willy" è il primo lungometraggio da regista di Eric Tosti.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail