Stasera in tv: "In guerra per amore" su Rai 3

Rai 3 stasera propone "In guerra per amore", film commedia del 2016 diretto da Pierfrancesco Diliberto aka Pif e interpretato da Pif con Miriam Leone, Andrea Di Stefano, Stella Egitto e Vincent Riotta.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Pif: Arturo Giammarresi
Miriam Leone: Flora Guarneri
Andrea Di Stefano: Philip Catelli
Stella Egitto: Teresa
Vincent Riotta: James Maone
Maurizio Marchetti: Don Calò
Sergio Vespertino: Saro
Maurizio Bologna: Mimmo
Antonello Puglisi: Agostino
Samuele Segreto: Sebastiano
Mario Pupella: Don Tano
Orazio Stracuzzi: Zio Alfredo
Lorenzo Patanè: Carmelo
Aurora Quattrocchi: Annina
David Mitchum Brown: Franklin Roosevelt
Forest Baker: Generale Patton
Rosario Minardi: Lucky Luciano
Salvatore Ragusa: Tommaso Lo Presti
Domenico Centamore: Tonino
Antonio Alveario: l'uomo che mostra interesse per Teresa
Salvatore La Mantia: l'uomo in lutto per il fratello

 

Trama e recensione


 

1943. Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d’amore con Flora. I due si amano, ma lei è la promessa sposa del figlio di un importante boss di New-York. Per poterla sposare, il nostro protagonista deve ottenere il sì del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo, che è un giovane squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che sta preparando lo sbarco in Sicilia, l’evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell’Italia e della Mafia.

 

 

Note di regia


 

Cercavo un racconto che, mantenendo lo spirito del mio primo film “La mafia uccide solo d’estate”, mostrasse un piccolo uomo davanti a grandi eventi storici. Un film che, nella migliore tradizione della commedia italiana, facesse scorrere su un binario parallelo una storia privata e la Storia. La nostra ambizione era dar vita – pensando con rispetto, umiltà e senso delle proporzioni – a un capolavoro come “Tutti a casa ” di Luigi Comencini, e abbiamo cercato di farlo con una commedia ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale. Romantica, divertente ma anche amara perché mostra come un evento storico, apparentemente distante, abbia creato le condizioni per l’ascesa della mafia segnando la storia del nostro Paese. Lo spunto iniziale nasce dalla tormentata storia d’amore del giovane siciliano Arturo (il mio personaggio) che, all’inizio degli anni ’40, si trasferisce a New York e inizia a lavorare in un ristorante dove si innamora della bella nipote del proprietario, Flora (Miriam Leone). Vorrebbe sposarla ma lo zio della ragazza l’ha promessa al figlio del boss mafioso locale. Arturo allora, su indicazione di Flora, parte per un paesino della Sicilia per chiederla in sposa al padre. Squattrinato e disorientato, il giovane, pur di arrivare a destinazione, si arruola in maniera bizzarra nell’esercito americano che sta preparando lo sbarco in Sicilia, un evento che cambierà per sempre la storia dell’isola, dell’Italia e della mafia. Si troverà così ad essere testimone di un patto di collaborazione che l’esercito degli alleati angloamericani stipulò con Cosa Nostra e finirà con l’affiancare il tenente Philip Catelli (Andrea Di Stefano), aiutandolo a decifrare la mentalità locale, cercando di spiegargli come vanno le cose in Sicilia e come sono fatti i suoi conterranei. Sullo sfondo, altre storie, come quella di Teresa (Stella Egitto), una giovane donna determinata e fiera che aspetta il ritorno del marito prigioniero di guerra e vive con il figlio e il suocero e quelle di Saro e Mimmo (Sergio Vespertino e Maurizio Bologna), che aiuteranno Arturo ad incontrare il padre della donna che ama. [Pierfrancesco Diliberto]

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

Curiosità e colonna sonora




  • Il film è stato premiato ai David di Donatello con un David Giovani a Pierfrancesco Diliberto (Pif).

  • In questo film, così come in La mafia uccide solo d'estate, i protagonisti si chiamano Arturo Giammarresi e Flora Guarneri.

  • Le musiche originali del film sono di Santi Pulvirenti (Baciami ancora, La gente che sta bene, La scuola più bella del mondo). Pulvirenti torna a collaborare con Pif dopo aver musicato il film La mafia uccide solo d'estate.

  • La cantautrice Thony interpreta il brano principale della colonna sonora "Donkey flyin' in the sky".


 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail