Stasera in tv: "Knockout - Resa dei conti" su Rete 4

Rete 4 stasera propone Knockout - Resa dei conti (Haywire), thriller d'azione del 2011 diretto da Steven Soderbergh e interpretato da Gina Carano, Channing Tatum, Michael Fassbender e Antonio Banderas.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Gina Carano: Mallory Kane
Michael Fassbender: Paul
Ewan McGregor: Kenneth
Bill Paxton: John Kane
Antonio Banderas: Rodrigo
Michael Douglas: Coblenz
Channing Tatum: Aaron
Mathieu Kassovitz: Studer
Michael Angarano: Scott

Doppiatori italiani

Laura Lenghi: Mallory Kane
Francesco Prando: Paul
Francesco Bulckaen: Kenneth
Ennio Coltorti: John Kane
Antonio Sanna: Rodrigo
Luigi La Monica: Coblenz
Alessandro Budroni: Aaron
Davide Perino: Scott+

 

La trama


 

Mallory Kane (Gina Carano) è una specialista con un passato militare e una conoscenza di armi ed arti marziali che la rendono letale ed abilissima in missioni non ufficiali svolte per conto del governo. Inserita di volta in volta in speciali task-force riesce sempre a distinguersi per la sua freddezza e determinazione nel portare a termine il lavoro assegnatole. Purtroppo tutta questa abnegazione e le indubbie capacità non salveranno Mallory dall’essere considerata ad un certo punto superflua ed è proprio dopo una missione in quel di Barcellona per liberare un uomo sequestrato che per Mallory inizierà la latitanza. Braccata da autorità e mercenari, l’unica salvezza per lei è scoprire chi ha complottato per incastrarla e una volta individuati i responsabili mettere in atto la sua vendetta per poi tornare nell’ombra.

 

Il nostro commento


 

Il regista Steven Soderbergh prosegue le sue personalissime incursioni nel cinema di genere e dopo l’ansiogeno thriller Contagion è il momento per il regista di approcciare per la prima volta l’action e lo fa scommettendo tutto sulla semiesordiente Gina Carano, atletica modella campionessa di Arti marziali miste. Carano ci regala una credibile performance da carismatica eroina da "Fight Club", una figura che mancava da tempo sul grande schermo e che ci ha ricordato in meglio le performance dell’indiscussa regina del genere, Cynthia Rothrock.

Indubbiamente la rilettura che Soderbergh fa del genere a livello visivo è a tratti spiazzante, l’utilizzo coreografico sia della colonna sonora che della prorompente vis atletica della Carano, che si rivela una vera sorpresa, potrebbe lasciare interdetti i fan di un cinema più fracassone e muscolare. Di contro la raffinatezza della messinscena e lo stile ricercato di Soderbergh, uniti alla sua "inesperienza" con il contesto, danno un’inedita sfaccettatura ad un genere che definire inflazionato è un eufemismo e che filtrato attraverso un nuovo punto di vista non può che guadagnare in spessore, con tutti i pregi e i difetti del caso.

Avvertiamo che Knockout - Resa dei conti potrebbe rivelarsi sin troppo brutale nel suo voler rendere realistici i corpo a corpo, ma fatta questa doverosa premessa se si cerca un action-thriller diverso dal consueto, una sorta di digressione autoriale sul tema, con una protagonista formidabile per carisma e presenza scenica, "Knockout - Resa dei conti" è senza dubbio il film che state cercando.

 

Curiosità




  • Gina Carano, modella e campionessa di Arti marziali miste ha eseguito personalmente tutte le sue scene di stunt del film.

  • Gina Carano si è sottoposta a un intenso corso di formazione tattica di sei settimane con Aaron Cohen, un ex combattente delle forze speciali israeliano. Ha trascorso tre ore al giorno a provare scene di stunt e tre ore al giorno con Cohen. Durante un periodo particolarmente intenso di due settimane in cui Cohen stava insegnando a Carano l'arte della sorveglianza e della contro-sorveglianza, lui e il suo team l'hanno rintracciata tramite un sistema GPS installato nella sua auto. Cohen diede a Carano una pistola di scena da usare come difesa e la intercettò mentre usciva da un parrucchiere. "Avevo appena messo delle extension e mi sentivo così carina ed eccolo lì", ricorda Carano ridendo. "Mi ha insegnato ad entrare e uscire da un edificio, a liberare una stanza, a mettere un GPS sulla mia macchina. Mi ha pedinato e aveva delle persone che mi pedinavano. Mi hanno affiancato ad un soldato che non aveva mai fatto un film prima di allora. Eravamo solo un soldato e una combattente messi insieme in queste circostanze uniche e abbiamo avuto modo di conoscerci a vicenda. Penso che quella sia stata la parte più importante della mia preparazione".

  • Secondo Gina Carano, lei avrebbe dovuto mancare il bersaglio quando ha lanciato il vaso a Michael Fassbender, ma ha avuto una scarica di adrenalina quando sparavano e ha spaccato il vaso contro la testa di Fassbender. "Fassbender è pazzo, ama quella mer*a" ammette Carano. "Non ha avuto problemi a farmi colpire qualunque cosa. Steven Soderbergh le ha detto una volta: "Questa ripresa verrebbe meglio se tu sbattessi la testa contro il muro. E io ero tipo, 'Dannazione, quella cosa non è morbida!'. Soderbergh quando è dietro la macchina da presa è davvero dispettoso. Ha sempre in mente qualcosa ...Comunque io e Fassbender ce la stavamo mettendo tutta e lui mi ha sbattuto la testa così forte contro il muro che ho perso il controllo per un secondo. Diciamo che ho preso il vaso e l'ho spaccato sul viso di Fassbender, ma lui ha detto che sapeva che sarebbe accaduto perché ha visto un lampo nei miei occhi e subito dopo ho pensato: 'Ora mi licenziano. Sto per perdere questo lavoro', perché quella è stata la prima scena di combattimento che abbiamo fatto. Ma Fassbender, lui adorava allenarsi per le scene di combattimento.

  • La voce di Gina Carano è stata alterata per conferire al suo personaggio una voce dal suono più profondo.

  • Il detentore del copyright di questo film è "Five Continents Imports". Five Continents Imports è un nome di copertura per la CIA nel film del 1975 I tre giorni del Condor (1975).

  • A circa 20 minuti di film, Mallory Kane riceve un libro intitolato "Desert Assault" scritto da John Kane, suo padre e autore del libro; il nome è anche uno dei tanti alias usati dal personaggio immaginario David Webb aka Jason Bourne della serie "Bourne".

  • Quando Mallory Kane (Gina Carano) irrompe nella macchina di uno sconosciuto e "prende in prestito" un cambio di vestiti, indossa una felpa "Trinity". Nella vita reale Gina Carano si è diplomata alla Trinity Christian High School di Las Vegas, in Nevada, dove ha condotto la squadra di basket femminile al titolo statale.

  • Il film costato 23 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 33.


La colonna sonora




  • Le musiche originali del film sono del compositore nordirlandese David Holmes assiduo collaboratore del regista Steven Soderbergh. I crediti di Holmes includono musiche per la trilogia di Ocean's Eleven, Out of Sightm, Hunger e Elser - 13 minuti che non cambiarono la storia.


TRACK LISTINGS:

1. Haywire
2. Upstate NYC
3. Barcelona
4. Stakeout
5. Let's Get Jiang
6. Delivering Jiang
7. Dublin
8. Sniffing Around
9. The Drive Rossbourgh
10. Looking For Clues
11. Jiang's Dead
12. Shot In The Face
13. Dublin Chase
14. Against All Odds
15. Against All Odds
16. The Ship Comes In
17. No Eye Dear
18. Where's Kenneth

 


 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

 

  • shares
  • Mail