James Gunn tra Suicide Squad 2 e Guardiani della Galassia 3: "il primo divertentissimo, con il secondo chiudo con Rocket"

James Gunn era convinto che la sua carriera fosse finita, quando è stato cacciato dalla Disney.

Un anno fa licenziato dalla Disney, James Gunn si è poi buttato tra le braccia della concorrenza DC Comics, accettando di girare il sequel/reboot di Suicide Squad, prima di tornare proprio dalla Disney per chiudere la trilogia dei suoi Guardiani della Galassia.

Mesi intensi, per il regista, che ha rilasciato una lunga intervista a Deadline in cui ha affrontato vari punti. A partire proprio da quel licenziamento choc, che sconvolse i fan Marvel e la rete, avvenuto causa vecchi tweet tornati inaspettatamente a galla.


So che le persone hanno sofferto a causa di ciò che scrissi, che fu una mia responsabilità. Mi dispiace e me ne assumo ogni colpa. Disney aveva totalmente il diritto di licenziarmi. Non si trattava di una questione legata al diritto di parola. Avevo scritto qualcosa che non avevano apprezzato, e avevano il diritto di non farmi più lavorare. Non ho mai discusso quella scelta. Il giorno del licenziamento è stato il più intenso della mia vita. Ci sono stati altri giorni difficili, come quando decisi di rimanere sobrio fino ad arrivare alla morte di amici che si sono suicidati. Ma quel giorno è stato incredibilmente intenso, è arrivato e improvvisamente sembrava fosse passato tutto. Semplicemente sapevo, in quel breve momento, che ero stato licenziato, e pensavo che la mia carriera fosse finita.

Ma così non è stato, fortunatamente, perché Gunn è stato immediatamente contettato dalla 'concorrenza', la DC/Warner, che gli ha affidato le redini del rilancio di Suicide Squad.

Il sequel di Suicide Squad, ha iniziato immediatamente a venire fuori. Penso di non essermi divertito tanto a scrivere una sceneggiatura da quando scrissi Dawn of the Dead.

Poi, come detto, sarà finalmente tempo di Guardiani della Galassia 3, visto il 'perdono' Disney dei mesi scorsi, da girare immediatamente dopo Suicide Squad 2.


Se mi aveste chiesto quale fosse stato l'aspetto più triste della mia uscita di scena - e in Marvel chiunque potrebbe confermarlo - è che ho questo legame davvero strano e forte con Rocket. Rocket sono io anche se potrebbe sembrare una dichiarazione animata dal narcisismo. Groot è come il mio cane. Amo Groot in un modo completamente diverso. Ma posso immedesimarmi in Rocket e provare compassione per lui, sentivo che la sua storia non era stata completata, Ha un arco narrativo iniziato nel primo film che è poi continuato nel secondo e si è sviluppato in Infinity War ed Endgame, e ho intenzione di concluderlo in Guardiani 3.

Suicide Squad 2 uscirà nelle sale il 6 agosto del 2021, mentre non c'è ancora una data d'uscita per Guardians of the Galaxy Vol. 3.

  • shares
  • Mail