Stasera in tv: "Ozzy - Cucciolo coraggioso" su Italia 1

Italia 1 stasera propone "Ozzy - Cucciolo coraggioso", film d'animazione del 2017 diretto da Alberto Rodriguez.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

La trama


 

La trama racconta le avventure di Ozzy, un simpatico beagle, che trascorre una vita serena e idilliaca fino al giorno in cui i suoi padroni devono improvvisamente partire per il Giappone senza la possibilità di portarlo con loro. Profondamente addolorati, i Martins dovranno cercare una sistemazione temporanea per Ozzy e la scelta ricade su un canile extra lusso. Ma quello che all'apparenza sembra un paradiso di amore e coccole si rivelerà ben presto una terribile prigione per cani, gestita da un proprietario malvagio. Ozzy dovrà trovare la forza di resistere e il coraggio di scappare grazie anche all'aiuto dei suoi nuovi amici a quattro zampe. Un'avventura divertente per tutta la famiglia, una storia di amicizia, coraggio e lealtà.

 

Ozzy - L'eroe del film


 

Gioioso, socievole e solitamente mansueto, Ozzy sa essere anche capriccioso. Molto intelligente e placido, ma spesso anche codardo, Ozzy non è un eroe: semplicemente non è nel suo DNA. Ha tuttavia la fortuna di avere quattro zampe molto veloci su cui può contare… Vorrebbe seguire la sua famiglia ovunque, anche in Giappone! Ma Ozzy, in Giappone, non può andare. Convinti di mandarlo in quella che sembra un’oasi per gli amici a quattro zampe, la sua famiglia lo lascia nelle mani sbagliate e il nostro protagonista finirà in una vera e propria prigione per cani. Nonostante Ozzy abbia sempre avuto una vita piena di comfort, amore e attenzioni, non tarderà a tirar fuori tutta la sua intraprendenza e il suo coraggio per riuscire a scappare e salvare i suoi amici di sventura.

 

Il regista


 

Il regista e animatore alberto Rodriguez qui al suo esordio in un lungometraggio per il grande schermo ha collaborato al film d'animazione in 3D Il bosco incantato vincitore di due premi Goya, ha ricevuto una nomination agli Oscar per il migliore progetto di laurea grazie al suo corto animato L’incredibile storia della mia bisnonna Olivia, diretto un altro minifilm pluripremiato, Las gafas equivocadas (Gli occhiali sbagliati) e curato le animazioni della serie animata Pocoyò come aiuto regia e co-regista e diretto un altro minifilm pluripremiato, Las gafas equivocadas (Gli occhiali sbagliati).

 

Note di produzione


 

L’obiettivo che è stato perseguito sin da quando, nel 2011, è stato avviato il progetto, è stato quello di creare un prodotto che intrattenesse, come fanno le avventure con uno sfondo comico per famiglie, e che fosse allo stesso tempo un tributo ai film classici ambientati in una prigione. “Ozzy-cucciolo coraggioso” racconta una storia che, nonostante veda la presenza quasi esclusiva di personaggi canini, parla di crescita personale e amicizia. La vita idilliaca del nostro eroe viene interrotta quando i suoi padroni decidono di andare in un viaggio in Giappone e lo lasciano in quella che loro pensano essere una spa di lusso per gli amici a quattro zampe. Invece, nel momento in cui la famiglia saluta Ozzy, il cane viene spedito in un’ex prigione riadattata per cani, dove i prigionieri costruiscono frisbee per l’azienda del presunto proprietario della spa. Da qui comincia il particolare viaggio del nostro eroe, che diventerà un vero processo di adattamento e di crescita personale. Ozzy dovrà crearsi una nuova famiglia in prigione, con coloro che saranno i suoi compagni di cella: Hot Dog, Scheggia e Rutto. Dovrà lasciarsi alle spalle la propria codardia per affrontare la nuova realtà. Questi obiettivi hanno richiesto, da parte della produzione, una netta separazione tra i due mondi con cui si interfaccia il protagonista. Da una parte il suo contesto familiare, dove Ozzy è decisamente felice con la famiglia Martins, in particolare con la sua compagna di giochi Paula. Dall’altra parte il mondo della prigione, che è completamente l’opposto. Per rendere al meglio il contrasto sono stati stabiliti due differenti approcci in relazione alla luce e ai colori stabiliti per i due mondi. Vista la portata internazionale del progetto, è stato deciso di caratterizzare il quartiere dei Martin ispirandosi ad un tipico sobborgo residenziale americano, facilmente riconoscibile dal pubblico. Per il design della prigione ci si è, invece, ispirati ad elementi che risulteranno familiari agli spettatori fan dei classici del genere come La grande fuga, Nick Mano fredda, Fuga per la vittoria e Le ali della libertà.

 

 

 

 

  • shares
  • Mail