Stasera in tv: "La nostra terra" su Rai 1

Rai 1 stasera propone "La nostra terra", film commedia del 2014 diretto da Giulio Manfredonia e interpretato da Stefano Accorsi, Sergio Rubini, Iaia Forte, Bebo Storti e Debora Caprioglio.

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Cast e personaggi


Stefano Accorsi: Filippo
Sergio Rubini: Cosimo
Iaia Forte: Azzurra
Bebo Storti: Dario
Debora Caprioglio: Jessica
Maria Rosaria Russo: Rossana
Nicola Rignanese: Veleno
Massimo Cagnina: Piero
Giovanni Calcagno: Tore
Giovanni Esposito: Frullo
Silvio Laviano: Salvo
Michel Leroy: Wuambua
Paolo De Vita: il maresciallo
Tommaso Ragno: Nicola Sansone

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

La trama


 

"La nostra terra" è la storia di una strana antimafia, fatta piantando pomodori. E di qualcosa che viene prima: la terra. Quella che ci ospita, ci nutre e ci seppellisce. Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dalla Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce ‐ per celati o dichiarati boicottaggi ‐ ad avviare l'attività. Per questa viene mandato in loro aiuto Filippo (Stefano Accorsi), un uomo che da anni fa l’antimafia lavorando in un ufficio del Nord, e quindi impreparato ad affrontare la questione “sul campo”. Numerosi sono gli ostacoli che Filippo incontra, e spesso deve resistere all’impulso di mollare tutto: lo trattengono il senso di sfida e le strane dinamiche di questa cooperativa di insolite persone cui inizia ad affezionarsi, in particolar modo Cosimo (Sergio Rubini) l’ex fattore del boss e Rossana, la bella e determinata ragazza che forse ha un passato da riscattare. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari. Riuscirà l’antimafia a trionfare?

 

 

[Per guardare il video clicca sull'immagine in alto]

 

Curiosità




  • Il film narra una storia ispirata alla nascita delle cooperative agricole su terreni confiscati alle mafie.

  • La sceneggiatura del film è di Giulio Manfredonia e Fabio Bonifacci che hanno già collaborato anche per È già ieri e Si può fare. Tra i crediti di Bonifacci ci sono sceneggiature per Lezioni di cioccolato, Benvenuti al Nord, Il principe abusivo, Indovina chi viene a Natale e Benvenuto Presidente!.

  • Il regista Giulio Manfredonia ha diretto anche Si può fare con Claudio Bisio e tre film con protagonista Antonio Albanese: il remake È già ieri e due commedie con Cetto La Qualunque, Qualunquemente e Tutto tutto niente niente.

  • Le musiche originali del film sono di Mauro Pagani (Puerto Escondido, In barca a vela contromano, Nirvana, Educazione siberiana).


 

[Per guardare il video backstage "Il ballo" clicca sull'immagine in alto]

 

 

 

  • shares
  • Mail