Lo squalo utilizzato nel film di Steven Spielberg restaurato da Greg Nicotero

Il mago degli effetti speciali Greg Nicotero ha recuperato e restaurato uno degli squali in fibra di vetro utilizzati nel cult "Lo squalo" di Steven Speilberg.

Uno degli squali di fibra di vetro originali usati nel cult Lo squalo di Steven Spielberg sarà esposto all'Academy Museum of Motion Pictures. "Bruce lo Squalo", come veniva soprannominato sul set, è attualmente in fase di restauro per mano della leggenda degli effetti speciali Greg Nicotero. Bruce è l'unico oggetto di scena che ritrae uno squalo sopravvissuto al classico del 1975, che celebra quest'anno il suo 44° anniversario. L'utilizzo di repliche di squali sul set, in special modo la replica animatronica, hanno creato diversi inconvenienti tecnici e ritardi nelle riprese.

Come si vede in alcune foto di Greg Nicotero, questa replica di "Bruce lo Squalo" era in cattive condizioni quando è arrivata. Quasi tutta la sua verniciatura originale si stava sfaldando e pare sia stato conservato per anni sul fianco della casa di qualcuno senza una copertura adeguata a evitarne l'esposizione a intemperie e sbalzi di temperatura. Nicotero e la troupe hanno rimosso rapidamente tutta la vernice originale e hanno riportato l'oggetto di scena alla fibra di vetro originale, mentre estraevano i denti e gli occhi.

Ora il restauro di Bruce è quasi finito e somiglia molto a quello che abbiamo visto nel film. Greg Nicotero e il suo team devono ancora aggiungere nuovi occhi e denti, ma a parte questi dettagli, il lavoro fatto sembra fantastico. Sam Adlen ha acquisito lo squalo di scena per l'Academy Museum of Motion Pictures nel 2016. Adlen è riuscito a rintracciare lo squalo dopo che lo studio se ne era liberato, insieme ad un mucchio di altri vecchi oggetti di scena. Bruce è stato esposto in una discarica per un certo numero di anni, quindi ci vorrà un po' prima che i fan possano incontrarlo di persona.

 

 

L'Academy Museum of Motion Pictures non è ancora aperto. Il museo è stato annunciato per la prima volta nel 2012 e secondo quanto riferito non sarà aperto entro l'anno e non prima degli Oscar del prossimo anno. A seguire potete leggere una dichiarazione dell'Academy.

Mentre continuiamo a lavorare attraverso il processo di autorizzazioni e ci avviciniamo al completamento, stiamo soppesando il programma generale per i principali eventi del settore nel 2020, e su questa base sceglieremo il momento ottimale per la nostra apertura ufficiale.

 

Greg Nicotero e il suo team della KNB EFX hanno davvero fatto un ottimo lavoro per riportare Bruce ai suoi giorni di gloria. Per fortuna Sam Adlen ha visto il valore di questo pezzo di storia del cinema e l'ha conservato per l'Academy Museum of Motion Pictures.

 


 


 


 

 

Fonte: Bloody Disgusting

 

 

  • shares
  • Mail