Uno su due: Intervista a Eugenio Cappuccio e svenimento sul set di Fabio Volo

fabio volo

Alcuni mesi fa, prima dell'uscita del film "uno su due", ebbi la fortuna di venire a contatto con il suo regista, Eugenio Cappuccio.

Vi riporto alcune sue affermazioni"Volevo solo dire che Fabio, e non perchè ha fatto il mio ultimo film, è un attore straordinario. Non ero un fan di Volo quando ho accettato di dirigere un film con lui, nè avevo letto i suoi libri, nè lo seguivo, se non occasionalmente, in tv. Ed ho fatto bene a fidarmi dell'istinto, Fabio è una grande persona. Qualità che va al di là di ogni capacità prettamente professionale, è questo il suo segreto, credo. Mi auguro che quando vedrete il film, e ne sono sicuro, coloro che pensano che come attore non sia più che valido si ricrederanno"...

Non aggiungo altro vorrei solo manifestare la mia stima verso un'uomo che stimo fin dall'inizio della sua carriera e che credo possa dare molto sia al mondo del cinema che a quello della letteratura... perchè anche i suoi libri credo siano di assoluto valore.

Curiosità: durante la scena in cui Fabio Volo prova a scendere col parapendio... forse per l'imbragatura troppo stretta, pochi istanti dopo il lancio, Fabio è svenuto. Fortunatamente con lui era presente un istruttore per cui non ci sono state conseguenze gravi. Volo è caduto a terra ancora svenuto e si è ripreso dopo pochissimo spiegando di essere svenuto e di non essersi reso conto di nulla. Di seguito il video del piccolo incidente occorso a Fabio Volo.

Ecco L'immagine galeotta:

  • shares
  • Mail