28 Giorni Dopo: Danny Boyle conferma un terzo film

Il regista Danny Boyle ha rivelato che sta lavorando ad un terzo film del franchise zombie "28 Giorni Dopo".

Secondo quanto riferito dal regista Danny Boyle, un altro sequel di 28 Giorni Dopo è attualmente in lavorazione. Durante la promozione del suo nuovo film, Yesterday, Boyle ha confermato personalmente la notizia di un "28 Giorni Dopo 3" rivelando che sta collaborando con lo scrittore originale Alex Garland per il terzo episodio.

Al momento la conferma dello sviluppo del sequel è tutto ciò che Boyle ha rivelato. Non si sa ancora nulla su un possibile titolo, data di uscita, cast o personaggi, ma speriamo che ulteriori dettagli siano rivelati a breve.

Io e Alex Garland abbiamo una splendida idea per la terza parte, è abbastanza buona. Il film originale ha portato ad un nuovo risveglio nel dramma con zombie diventando un punto di riferimento. Si sta concentrando a dirigere il proprio lavoro in questo momento, quindi è davvero in sospeso, ma non si può mai sapere.

 

L'originale "28 Giorni Dopo" ha debuttato nelle sale del Regno Unito nel 2002. In questa particolare storia di zombie, il virus si scatena quando un gruppo di attivisti animalisti libera scimmie infette dalla prigionia. Poco meno di un mese dopo un corriere in bicicletta di nome Jim (Cillian Murphy) si sveglia da un coma in un ospedale di Londra per trovare le strade deserte e uno scenario post-apocalittico. Il ragazzo apprende abbastanza velocemente dello scoppio di un'epidemia quando inizia ad incontrare orde di zombie o più specificatamente gruppi di rabbiosi infetti maledettamente veloci. "28 Giorni Dopo" ha incassato 85 milioni di dollari nel mondo da un budget di 8 milioni ed è annoverato tra i migliori film di zombie su piazza.

Nel 2007 arriva il sequel 28 Settimane Dopo, questa volta alla regia c'è Juan Carlos Fresnadillo anche co-autore della sceneggiatura con Rowan Joffe, E.L. Lavigne e Jesus Olmo. Il cast del sequel include volti noti come Robert Carlyle, Rose Byrne, Jeremy Renner, Harold Perrineau e Idris Elba. Il sequel rivela che l'infezione è stata messa in quarantena in Europa, anche se un altro focolaio si verifica nella zona sicura quando due bambini si mettono in cerca della madre infetta. Anche se non apprezzato quanto l'originale, "28 Settimane Dopo" è stato un successo al box-office incassando 65 milioni di dollari nel mondo da un budget di 15 milioni.

L'originale "28 Giorni Dopo" ha influenzato direttamente la serie a fumetti "The Walking Dead" di Robert Kirkman, che è poi diventata la popolare serie televisiva che ha sdoganato gli zombie portandoli ad un pubblico più ampio e trasversale rispetto alla consueta nicchia di fan del genere horror e del compianto Romero.

Restando nel campo delle ipotesi, se questo terzo film di Danny Boyle dovesse seguire l'iter dei due film precedenti, potrebbe intitolarsi "28 Mesi Dopo" o anche "28 Anni Dopo".

 

 

Fonte: Screenrant / Independent.co.uk.

 

 

 

  • shares
  • Mail