Ritorno al Futuro 4: Christopher Lloyd è pronto a tornare

"Ritorno al futuro 4" è poco più di un miraggio, ma Christopher Lloyd è pronto a tornare.

Mettere mano a classici del cinema di genere per riproporli ad un pubblico odierno comporta sempre un grosso rischio, e anche se è meglio puntare a dei sequel che a dei reboot (ogni riferimento al pessimo "Ghostbusters" al femminile non è puramente casuale), non c'è una ricetta sicura per evitare di fallire, vedi il flop di Independence Day: Rigenerazione tanto per citare un sequel recente.

Tra i sequel che sono ormai diventati dei miraggi ci sono BeetleJuice 2, Goonies 2 e naturalmente Ritorno al futuro 4, con Robert Zemeckis e Bob Gale che non hanno alcuna intenzione di permettere a chiunque di realizzare un remake, reboot o sequel, almeno finché saranno loro a detenere i diritti sul franchise. Premesso ciò, Christopher Lloyd alias Doc Brown ha recentemente ribadito che sarebbe pronto a tornare per un "Ritorno al futuro 4" se dovesse mai accadere. L'attore 80enne ha recentemente parlato del sequel al Comic-Con di Niagara Falls.

È un affare difficile e complicato, perché non vuoi farne un altro e deludere. Quindi non lo so, sarei felice se dipendesse da me, ma vedremo.

 

Llloyd dice che se un quarto film di "Ritorno al futuro" vedesse mai la luce del giorno, dovrebbe trasmettere un messaggio universale, come i primi tre film.

Penso che in qualche modo sia necessario trasmettere un messaggio su qualcosa che è importante per tutti, universalmente, come il cambiamento climatico. Un modo per incorporare una tematica del momento nel film e mantenere il feeling dell'uno, due e tre.

 

Christopher Lloyd ha anche colto l'occasione per parlare del coprotagonista Michael J. Fox e di un suo eventuale ritorno nei panni di Marty McFly.

Il Parkinson, ce l'ha, ma è come se ti dicesse "E allora?". Lui vuole andare avanti. E' davvero forte. Un paio di mesi fa c'era un gruppo di noi, del cast di Ritorno al futuro, Tom Wilson e Lea Thompson...avevamo un panel con tutti noi, e Michael prende l'iniziativa, si alza e parla, coinvolge le persone, quindi si è davvero un grande.

Lloyd è quindi disponibile e sembra che anche Michael J. Fox potrebbe essere della partita, ma niente si può fare senza il consenso del regista Robert Zemeckis, che su un quarto film di "Ritorno al futuro" ha già detto la sua.

Non ci sarà mai e poi mai, nel modo più assoluto, un Ritorno al futuro 4. Non ci sarà più un Ritorno al futuro

 

L'ultima volta che abbiamo visto "Ritorno al Futuro" sul grande schermo è stato il 25 maggio 1990, con l'uscita di Ritorno al Futuro - Parte III, ultima parte della trilogia in salsa western.

 

 

Fonte: ComicBook

 

 

 

  • shares
  • Mail